Archivi tag: Dark Water

Doctor Who 8×11 – Dark Water

Dark Water

“iPads? We have Steve Jobs!”

È stata un’esperienza abbastanza curiosa vedere questo episodio domenica mattina a Lucca dietro la nostra esposizione LEGO praticamente senza sentire una parola e affidandoci solo ai sottotitoli. E ignorando tutte le persone che ci chiedevano qualcosa (mi scuso se eravate tra queste persone!). Ma è stato bellissimo comunque… le nostre facce e le nostre esclamazioni probabilmente sarebbero state da filmare…

ANYWAY! Clara sta dicendo a Danny al telefono che lo ama e si prepara a raccontargli tutto e lui viene messo sotto da una macchina e muore. Clara sclera e rapisce il Dottore minacciandolo di distruggere tutte le chiavi del TARDIS se non sistema la cosa e siccome lui rifiuta, le distrugge davvero. Ma in realtà era un’illusione provocata dal Dottore per vedere fino a che punto sarebbe arrivata. Ora che lo sa… ovviamente la aiuta lo stesso, o non sarebbe il Dottore. Andiamo quindi a vedere cosa c’è dopo la morte. Arrivano quindi in un mausoleo con degli scheletri dove trovano Missy, che si spaccia per un robot. In realtà non è vero, lei è a capo di tutto e gli scheletri sono Cybermen. Danny è ovviamente nella Nethersphere che si scopre essere… un hard disk dei Time Lord. Il piano di Missy: fornire ai Cybermen i corpi degli umani morti, mentre prepara le loro menti nella Nethersphere. Clara comunica con Danny perché vuole raggiungerlo e lui, non volendo che lei muoia, contempla di “cancellarsi”. Intanto i Cybermen invadono Londra e Missy si rivela per quello che è sempre stata… il Master.

Missy è il Master… esattamente la prima cosa che tutti avevano pensato fin da subito per questioni di assonanza. Era così palese da essere diventato improbabile. Seriamente, chi pensava realmente che sarebbe stato il Master? Seriamente!. E no, aver votato questa opzione sul sondaggio del Radio Times non conta. Era wishful thinking, anch’io l’avevo votato. Tant’è che all’inizio quando dice di essere un robot non si può fare a meno di restare delusi perché automaticamente si pensa “allora c’è dietro qualcun altro. Gus?” E poi salta fuori che ha mentito… e che è una Time Lady! Che il Dottore ha abbandonato e lasciato per morta! E si pensa subito… chi? Susan? Non scherziamo. Romana? Naah. La Rani? Boh, nessuno la conosce ai nostri giorni, un’introduzione così dal nulla avrebbe un impatto emotivo molto basso.
E quindi restava solo un’opzione… la migliore e la più coraggiosa: cambiamo sesso al Master! Sì è stabilito già da tempo ufficialmente che la cosa può succedere, quindi perché no? Facciamocene una ragione, prima o poi succederà anche al Dottore e non c’è niente di male se l’attrice è brava. E direi che in questo caso lo sembrerebbe decisamente! Che voce! Ed è pure scozzese. La Scottish agenda di Moffat è arrivata al suo apice.

Avevamo lasciato il Master su Gallifrey durante le fasi finali della Time War, ributtato dentro insieme a Rassilon. Come sarà rigenerato e come sarà uscito? Non so se lo scopriremo, il Master è abituato a saltar fuori dal nulla pur quando è teoricamente morto (un po’ come Loki). Sempre che non sia un Master precedente, ma non credo… Inoltre, da quanto tempo il Master sta raccogliendo i morti nella Nethersphere? Segue in qualche modo il Dottore oppure sono realmente centinaia di anni (vedi “Deep Breath”)?

Passando all’altro argomento principale… oh Clara, my Clara. Moffat ci è andato giù davvero pesante con te. Anche a Amy è morto Rory (più volte), ma lei aveva sempre avuto modo di seguirlo subito e in qualche modo salvarlo (o dimenticarlo totalmente), ma nel tuo caso non è così semplice e qualcosa in te si spezza, esci di testa e invece di chiedere aiuto al Dottore passi direttamente alle minacce, sapendo che lui non ti aiuterà.
Ed è qui che abbiamo la scena che per me ha fatto fare il “click” definitivo a Twelve. Nel momento in cui le dice “Pensi che tenga a te così poco che tradirmi faccia qualche differenza?” quello che razionalmente era già da mesi per me il Dottore lo è diventato anche emotivamente. Signore e signori, Peter Capaldi è il Dottore. E con questa scena i primi 16 minuti di questo episodio sono tranquillamente tra i più belli mai visti.

Incidentalmente viene anche esplicitato quello che è ovvio da anni… che il Dottore sa quando può cambiare le cose e quando non può.

Danny, poraccio, schiatta… e scopriamo finalmente il suo “segreto” che era esattamente quello che immaginavamo: da soldato ha ucciso un bambino.

A proposito della questione della vita dopo la morte, che ha causato qualche agitazione ad alcuni spettatori bigotti e poco attend:, viene detto chiaramente che non è realmente l’aldilà, solo qualcosa “in mezzo”. E questo è ancor più chiaro quando si scoprono i piani del Master. Questo non lo rende meno inquietante però, con tutta la questione della cremazione…instant classic!

  • I Cybermen che escono da St. Paul ovviamente sono un omaggio a “The Invasion”.
  • Riuscite a riconoscere tutte le storie sui Post-it di Clara a inizio episodio, quando vuole raccontare tutto a Danny?
  • Mentre Clara parla a Danny il telefono… non sta chiamando!
  • Non ne possiamo più di vedere il museo di Cardiff in ogni episodio, ce ne sarà ben un altro!
  • Ma scopriremo in questa stagione, ormai, perché Twelve ha questa faccia?
  • Nessuno ricorda che al Dottore basta schioccare le dita per aprire il TARDIS (e pure a Clara) perché Clara sta sognando e quindi segue il suo piano senza lasciarsi influenzare dai fatti.
  • La situazione di Danny (e di tutti quanti) ricorda molto da vicino quella di River.
  • Sì, il Master ha baciato il Dottore. Con la lingua. E gli ha pure dato tre bacini sul naso. Cercate di non sclerare. Also, la faccia di Clara impagabile.

    Detto tutto questo… sì, c’è la possibilità che il Moff ci stia trollando sull’identità di Missy, ma spero di no perché ritengo quasi impossibile fare meglio di così.


Niente da dire, anche fosse durato solo i primi 16 minuti questi episodio sarebbe stato al top dei top, e invece ci becchiamo pure la spiegazione migliore per Missy e il ritorno del Master con uno dei suoi soliti piani incasinati: 10 su 10.

“Dark Water” è stato scritto da Steven Moffat.
Grazie a Morry per l’aiuto!

Flattr this!

Trailer di Dark Water

La BBC ha appena diffuso il nuovo trailer per la prima parte del finale di stagione: “Dark Water” che andrà in onda sabato sera su BBC One.

Transcript:

The Doctor: This is it, Clara, one of those moments.
Clara: What moments?
The Doctor: The darkest day. The blackest… hour. Let’s see what we’re made of. You. And I.
The Doctor: These are tombs. Why would anyone go to so much trouble just to keep watchi on the dead.
The Doctor: The dead don’t come back.
The Doctor: Who are you?
Missy: You know who I am.

Traduzione:

Il Dottore: Ci siamo, Clara, uno di quei momenti.
Clara: Quali momenti?
Il Dottore: Il giorno più buio. L’ora… più nera. Vediamo di cosa siamo fatti. Tu. E io.
Il Dottore: Queste sono tombe. Perché qualcuno dovrebbe fare così tanto solo per fare la guardia ai morti?
Il Dottore: I morti non ritornano.
Il Dottore: Chi sei?
Missy: Lo sai chi sono.

Flattr this!