Altri due libri di Doctor Who in italiano

La generazione dei DalekLa Asengard Edizioni ha annunciato due ulteriori titoli nella loro collana dedicata a Doctor Who. Due titoli molto recenti con protagonista l’Undicesimo Dottore: La generazione dei Dalek(The Dalek Generation, di Nicholas Briggs, 2013) e La pestilenza dei Cybermen (Plague of the Cybermen, di Justin Richards, 2013).

Sì, Nicholas Briggs è quel Nicholas Briggs. La voce dei Dalek, l’autore di tanti audiobook della Big Finish.

La generazione dei Dalek (218 pagine) è in uscita il . Ecco la presentazione ufficiale:

Sunlight 349 è uno dei tantissimi mondi creati dai Dalek per dare un posto dove vivere a chiunque soffra per le difficoltà economiche. Il Dottore arriva su Sunlight 349, come sempre sospettoso nel vedere i Dalek come una forza del bene e determinato a scoprire la verità. Il dottore sa che i loro piani sono molto più sinistri, ma come può convincere tutti coloro che hanno vissuto per decenni sotto la benevolenza dei Dalek?

La pestilenza dei CybermenLa pestilenza dei Cybermen (218 pagine) uscirà invece il . La presentazione ufficiale:

19esimo secolo. Quando il Dottore arriva nel villaggio di Klimtenburg, scopre che i residenti soffrono di un qualche tipo di epidemia che li debilita. Le vittime vanno incontro a una morte orribile ma, cosa ancora peggiore, i morti sembano lasciare le loro tombe. I Guerrieri dell’Epidemia sono tornati. Ma il Dottore sa cosa sta succedendo davvero; sa dove i morti vanno a finire, ed è sicuro che questi guerrieri non sono solo un mito. Ma, mentre alcuni dei più vecchi nemici del dottore iniziano a risvegliarsi, si rende conto che forse ha valutato male la situazione.

Come sempre li potete già prenotare scontati su Amazon.it: Dalek, Cybermen.

flattr this!

Hugo Award

Hugo nomination come se piovesse!

Hugo Award[Periodo magro per le notizie suDoctor Who questo. I siti esteri ogni giorno riportano foto dal set, ma noi tendiamo a evitare (o al limite segnalarle su Facebook), per chi proprio non vuole sapere nulla. A meno che non salti fuori qualcosa di clamoroso! O che si capiscano certe cose già dai titoli. Per esempio è possibile che quando uscirà il titolo dell'episodio scritto da Mark Gatiss si capirà benissimo chi saranno i personaggi interpretati da Tom Riley (Da Vinci's Demons) e Ben Miller. Ma se lo volete sapere subito, accomodatevi pure (spoiler).]

Siamo qui per parlare d’altro comunque! Sono state annunciate le nomination ai premi Hugo 2014. I premi saranno annunciati e consegnati il 17 agosto a Londra, durante la Loncon 3.

Come al solito la categoria che ci interessa è: Best Dramatic Presentation (Short Form). Le nomination sono:

  • An Adventure in Space and Time, scritto da Mark Gatiss, diretto da Terry McDonough;
  • Doctor Who: “The Day of the Doctor”, scritto da Steven Moffat, diretto da Nick Hurran;
  • Doctor Who: “The Name of the Doctor” scritto da Steven Moffat, diretto da Saul Metzstein;
  • The Five(ish) Doctors Reboot, scritto e diretto da Peter Davison;
  • Game of Thrones: “The Rains of Castamere” scritto da David Benioff e D.B. Weiss, diretto da David Nutter;
  • Orphan Black: “Variations under Domestication”, scritto da Will Pascoe, diretto da John Fawcett;
  • L’anno scorso l’Hugo “ci” era stato soffiato da Game of Thrones, ma quest’anno sarà più difficile. Certo, è l’episodio del Red Wedding, ma ultimi 5 minuti a parte il resto dell’episodio non è che fosse granché! Per cui… speriamo!

    In passato avevano vinto: “The Empty Child”/”The Doctor Dances” (Moffat), “The Girl in the Fireplace” (Moffat), “Blink” (Moffat), “The Waters of Mars” (Ford/Davies), “The Pandorica Opens”/”The Big Bang” (Moffat) e “The Doctor’s Wife” (Gaiman).

    C’è anche un’altra candidatura per noi interessante, nella categoria Best Graphic Story abbiamo “The Girl Who Loved Doctor Who”, scritto da Paul Cornell, e illustrato da Jimmy Broxton. Tutti vi ricorderete di Paul Cornell come autore dei bellissimi episodi “Father’s Day” e “Human Nature” / “The Family of Blood”.

    E non è finita. Nella categoria Best Related Work abbiamoQueers Dig Time Lords: A Celebration of Doctor Who by the LGBTQ Fans Who Love It.

    flattr this!

Keeley Hawes

Ottava stagione: cosa sappiamo finora

Keeley HawesPeriodo di poche notizie questo, le riprese continuano e a parte foto dal set e annunci di guest stars, c’è poco di cui parlare.

Approfittiamo della guest star annunciata oggi (Keeley Hawes, che tutti ricorderete in Ashes to Ashes, nella parte della cattiva dell’episodio 8×05… una bancaria!) per riassumere quanto sappiamo per ora sui singoli episodi.

  • 8×01. Scritto da Steven Moffat; diretto da Ben Wheatley. Guest stars: Neve McIntosh, Catrin Stewart, Dan Starkey, Nigel Betts, Paul Hicket, Tony Way, Maggie Service e Sean Ashbun. Storia ambientata nella londra vittoriana con la Paternoster gang. Dovrebbe aver luogo immediatamente dopo lo speciale di Natale.
  • 8×02. Scritto da Phil Ford; diretto da Ben Wheatley. Guest star: Michael Smiley. Sappiamo solo che ci saranno delle “lasagne” (?) e la frase “dietro le linee nemiche”.
  • 8×03. Diretto da Paul Murphy.
  • 8×04. Scritto da Steven Moffat; diretto da Douglas Mackinnon. Guest star: Robert Goodman.
  • 8×05. Scritto da Steve Thompson; diretto da Douglas Mackinnon. Guest stars: Keeley Hawes, Jonathan Bailey e Pippa Bennett-Warner.

Non è molto… non abbiamo ancora nessun titolo e naturalmente nessuna data di trasmissione!

flattr this!

Samuel Anderson

Un nuovo companion? Danny Pink (Samuel Anderson)

Samuel AndersonAnnuncio a sorpresa della BBC questa mattina. Samuel Anderson (attore noto in patria per serie come Emmerdale e Gavin & Stacy) è stato annunciato come nuovo personaggio recurring del Dottore, un collega di Clara alla Coal Hill School.

Steven Moffat:

Per la quarta volta nella storia di Doctor Who, la Coal Hill School viene in aiuto del TARDIS. Nel 1963 gli insegnanti Ian Chesterton e Barbara Wright accompagnarono il Primo Dottore. Ai giorni nostri è il turno di Jenna Coleman nel ruolo di Clara Oswald. E molto presto Sam Anderson entrerà nel mondo del Dottore nel ruolo di Danny Pink. Ma come? E perché? Le risposte arriveranno più avanti quest’anno, nella prima stagione di Doctor Who con Peter Capaldi!

flattr this!

Doctor Who Magazine 470

Doctor Who Magazine #470

Doctor Who Magazine 470Periodo abbastanza magro per quanto riguarda le notizie… stanno girando l’ottava stagione e questo è quanto. Non disperiamo però, qualche giorno fa è uscito il nuovo numero della Doctor Who Magazine, con in copertina un saluto finale a quello che è stato il Dottore preferito di molti, Matt Smith!

I contenuti della rivista:

  • Production Notes a cura dell’”ospite”, nuovo produttore, Brian Minchin;
  • Il nuovo vestito del Dottore!
  • Record di ascolti per “The Time of the Doctor”!
  • Retrospettiva su Matt Smith: quattro anni di interviste con lui;
  • Il Time Team guarda “Partners in Crime”;
  • Prima parte di un articolo dedicato a Mike Tucker, che lavora agli effetti di Doctor Who da più di 27 anni;
  • Articolo dedicato a C.E. Bunny Webber;
  • L’analisi dettagliata di “Meglos” storia del Quarto Dottore;
  • Jacqueline Rayner ci racconta come il dire sempre la verità ai bambini può averer i suoi problemi;
  • Recensione del DVD di “The Moonbase”;
  • Recensione del DVD di “The Time of the Doctor”;
  • E come sempre, molto, molto altro.

Ci si può abbonare alla DWM tranquillamente dall’Italia. Esistono due versioni: abbonamento annuale (72,36 sterline) o abbonamento annuale con gli speciali (90,33).

Inoltre, se avete un device Apple, potete anche comprare la versione digitale a 3,99 sterline l’uno.

flattr this!