Archivi tag: the night of the doctor

Cofanetto DVD del cinquantesimo

Doctor Who - DVD 50°La DNC Entertainment ha pubblicato, qualche giorno fa, il cofanetto DVD “Doctor Who – 50° anniversario – Edizione da collezione” (Amazon.it) che include:

  • Il nome del Dottore (The Name of the Doctor, di Steven Moffat);
  • Il giorno del Dottore (The Day of the Doctor, di Steven Moffat);
  • Il tempo del Dottore (The Time of the Doctor, di Steven Moffat);
  • Un’avventura nello spazio e nel tempo (An Adventure in Space and Time, di Mark Gatiss).

Questi i contenuti principali dei quattro dischi, ma ovviamente c’è molto di più di questo. Non sto nemmeno a ribadire la qualità delle storie, oltre ogni livello massimo. Per quanto riguarda gli extra potete trovare l’elenco dei contenuti speciali sulla pagina Facebook della DNC, mi limito a evidenziare i migliori.

Su tutto, sicuramente La notte del Dottore (The Night of the Doctor, di Steven Moffat) con Paul McGann e I (circa) cinque Dottori: Reboot (The Five(ish) Doctors Reboot, di Peter Davison) che debutta così in Italia (sebbene solo sottotitolato, come gli altri extra). Ci sono i Proms (versione non completa, ma comunque più di un’ora) del 2013 e un interessante “dalla sceneggiatura allo schermo” girato durante il readthrough di The Day of the Doctor. Personalmente mi vedrei volentieri anche tutto l’episodio così, invece di solo alcuni estratti (assolutamente fantastici). Poi The Last Day, i Through the Lens, gli speciali di BBC America, The Science of Doctor Who con Brian Cox e molto, molto altro.

In UK in alcuni sono stati delusi dell’inclusione di materiale extra già edito altrove, ma per noi questo problema non sussiste essendo in buona parte materiale inedito sul nostro mercato.

Il cofanetto è la versione italiana economica di quello “di lusso” in edizione limitata (6000 Blu-ray e 4000 DVD) uscito lo scorso settembre in UK; pur avendo gli stessi identici contenuti, quello UK aveva una confezione più elaborata e un prezzo più elevato (circa il doppio). Di veramente positivo rispetto all’Italia in UK il cofanetto è uscito anche in versione Blu-ray, mentre da noi si parla solo di DVD. Curioso, considerando che la DNC sta pubblicando altri Blu-ray del Dottore. Probabilmente è stato un problema tecnico o commerciale. I puristi dell’HD possono comunque ancora trovare The Day of the Doctor comunque in Blu-ray e Blu-ray 3D.

L’unico difetto reale che ho riscontrato nel cofanetto è uno strano carattere “seghettato” usato per i sottotitoli.

Acquisto sicuramente consigliato per gli extra (e obbligatorio se non avete nemmeno gli episodi e il biopic).

Doctor Who - DVD 50°

Flattr this!

Paul McGann, chi era costui?

Paul McGann(Questo articolo è spoiler per chi non ha visto “The Night of the Doctor”. Ma, seriamente, chi non ha visto “The Night of the Doctor”? E perché non dovrebbe averlo visto? Vedetelo!)

Il mini-episodio ha fatto sorgere qualche domanda nei fan più giovani… quindi è forse il momento giusto per aprire una parentesi e presentare brevemente Paul McGann a chi lo conosce poco!

Paul McGann, classe 1959, è ovviamente l’Ottavo Dottore. Bestia strana l’Ottavo Dottore, protagonista di un’unica storia televisiva (fino a oggi) nel 1996, nel bel mezzo del periodo in cui Doctor Who non era in onda. Questo film TV (co-produzione UK-US) ha avuto pochissimo successo in USA (nelle loro intenzioni avrebbe dovuto fare da apripista per il ritorno del Dottore) ed è quindi finito quasi nel dimenticatoio. Il film si apriva con il Settimo Dottore e la sua rigenerazione in questo nuovo strano Dottore dall’abbigliamento vittoriano e un po’ più giovanile e scapigliato dei precedenti.

Il film, ammettiamolo, è orribile, decisamente una trashata anni 90 (si insinua pure che la madre del Dottore sia terrestre, ma questo fingiamo tutti di essercelo dimenticato), ma il Dottore di Paul McGann non è male, anzi, personalmente ritengo che sia di gran lunga la cosa migliore del film.

Passano gli anni, la tv si scorda di Doctor Who, ma non i fan. Come succede sempre, libri iniziarono a essere scritti con l’Ottavo Dottore e in seguito anche audio plays della Big Finish, con Paul McGann sempre nel ruolo del Dottore, sebbene solo “audio”. Alcune di queste storie sono state trasmesse anche dalla BBC (alla radio, ovviamente). Dopo quattro vere e proprie stagioni audio (un paio di anni fa avevamo parlato della prima… fa tenerezza leggere ora che “persino la sua rigenerazione nel Nono Dottore – presumibilmente nella Time War – non è mai stata mostrata”!), La Big Finish ha deciso di cambiare e svecchiare il look al Dottore, con tanto di nuove foto promozionali e un saluto all’antico abbigliamento vittoriano. E le sue avventure continuano ancora ora con la serie Dark Eyes.

In queste storie ovviamente il Dottore ha avuto diverse companion (tra cui la nostra preferita: Lucie Miller interpretata dalla grandissima Sheridan Smith!) e in “The Night of the Doctor” alcune di queste (Charley Pollard, Lucie Miller e Molly O’Sullivan, più C’rizz che è un companion alieno) vengono anche nominate! Steven Moffat ha appena reso canon l’intera produzione della Big Finish (be’, almeno parte di questa) (be’, la parte che non è in diretto contrasto con qualcosa mostrato in TV) (Be’, forse).

Per il resto Paul McGann è un attore molto apprezzato in patria, per esempio nelle serie Jonathan Creek e Luther. Negli ultimi tempi aveva ovviamente negato di essere stato richiamato a vestire i panni del Dottore, anche se aveva detto qualcosa sul “imitare le battute di Matt Smith” su Twitter, cosa chiarita con il trailer di un mese fa (in cui effettivamente la voce di Paul McGann rieccheggia quella di Matt). E invece, come sempre Moffat ci ha fregati tutti.

Seguite Paul McGann su Twitter!

E ora?

Flattr this!