Archivi tag: steven moffat

1×10 – The Doctor Dances

Il Dottore, Rose e JackEpisodio: 1×10;
Titolo: The Doctor Dances;
Titolo italiano: Il bambino vuoto II;
Data di trasmissione in UK: ;
Data di trasmissione in Italia:
Scritto da Steven Moffat.

Termina oggi il primo episodio doppio di Doctor Who scritto da Steven Moffat. Come diverrà poi prassi, Moffat risolve in maniera totalmente inaspettata e in due secondi netti il cliffhanger della puntata precedente; il Dottore, Rose e Jack riescono a scappare e dovranno risolvere il mistero del bambino con la maschera antigas prima che il tempo a loro disposizione finisca.

Il titolo originale dell’episodio è “Il Dottore balla”, ed effettivamente nell’episodio ci mostra le sue doti da ballierino… ma in realtà il ballo è anche una metafora del fatto che il Dottore non è un essere asessuato come a molti un tempo (e a qualcuno, incredibilmente, ancora oggi) piaceva credere. Si offende quando Rose non lo considera in quel modo ed è geloso di Jack che, essendo Jack, flirta con qualsiasi cosa respiri, Rose inclusa. Ed è quindi in questo episodio che si comincia a intravedere qualcosa di più del rapporto Dottore/companion tra il Dottore e Rose. È sempre Moffat che sta dietro a queste cose, si veda poi anche “The Girl in the Fireplace” e le inutili schermaglie del Dottore nel secondo “Meanwhile, in the TARDIS”. Il Dottore “balla”, gente, meglio farsene una ragione!

In questo episodio guadagniamo anche un companion, per fortuna molto più interessante di Adam! Vedremo fino a quando continuerà a viaggiare nel TARDIS!

In replica !

Nella gallery abbiamo alcune immagini dell’episodio insieme al precedente.

Flattr this!

1×09 – The Empty Child

Il Dottore esamina un'infermiera con la mascheraEpisodio: 1×09;
Titolo: The Empty Child;
Titolo italiano: Il bambino vuoto I;
Data di trasmissione in UK: ;
Data di trasmissione in Italia:
Scritto da Steven Moffat.

E finalmente ci siamo, con la prima parte di uno degli episodi più amati dell’intero Doctor Who arriva a scrivere un episodio Steven Moffat, lo stesso Steven Moffat che ora è showrunner e autore principale della serie. In questo episodio vediamo il Dottore e Rose finire a Londra durante il Blitz, nella seconda guerra mondiale… e con l’aiuto (?) di questo strano Capitan Jack Harkness proveniente dal futuro, devono ritrovare un oggetto alieno prima che sia troppo tardi.

Quindi, oltre al Moff, in questo episodio debutta anche Jack, uno dei personaggi più amati di Doctor Who che finirà poi ad essere il protagonista dello spin-off Torchwood di cui proprio in questi giorni stanno girando la quarta stagione a Los Angeles e Cardiff. Il personaggio è stato ideato da Russell T. Davies, ma è stato Moffat a caratterizzarlo nel modo che conosciamo in questo episodio… nello specifico è stato RTD a definirlo bisessuale (o meglio, omnisessuale), ma è stato Moffat a rendere la cosa esplicita subito fin dalla sua prima scena.

Oltre a Jack (interpretato da John Barrowman) potreste anche riconoscere il dottor Constantine, interpretato da Richard Wilson… che altri non è se non il Gaius di Merlin.

Quello che però forse tutti si ricordano di più in questo episodio è l’inquietantissimo bambino con la maschera antigas che cerca la mamma e continua a ripetere “Are you my mummy?”. Moffat tipicamente approfondisce l’aspetto “spaventoso” e inquietante di Doctor Who e qui ci dà il primo esempio.

L’episodio termina con un inquietante cliffhanger, quindi preparatevi a un’attesa di 24 ore per la conclusione!

In replica !

Nella gallery abbiamo alcune immagini dell’episodio insieme al successivo.

Flattr this!

Radio Times covers party

Karen Gillan e David TennantMartedì sera s’è tenuta a Londra una festa per le copertine del 2010 della rivista inglese Radio Times. La serata è stata presentata da David Tennant (che ha avuto una copertina lo scorso anno per Single Father) e tra gli ospiti c’erano Karen Gillan e Steven Moffat (Karen ha avuto la copertina per “The Pandorica Opens”)… il che ci ha dato quindi l’occasione di vedere il “Decimo Dottore” (in un’insolita tenuta) con “Amy Pond”!

Sul sito della rivista potete trovare altre foto della serata (tra cui questa di David col Moff)


Ecco un breve filmato della serata!

Flattr this!