Archivi tag: prequel

She Said, He Said – A Prequel

Come annunciato, dopo l’episodio di ieri sera la BBC ha messo online un prequel, scritto da Steven Moffat, dell’ultimo episodio, “The Name of the Doctor”, che andrà in onda sabato prossimo.

Eccolo:

Più che un prequel è un… sequel? In realtà ricorda abbastanza l’intro di Rose a “Army of Ghosts”… “This is the story of how I died…”

Come sempre, eccovi transcript e traduzione in italiano!

Transcript:

CLARA:
One day you meet the Doctor. And of course, it’s the best day ever. It’s just the best day of your life. Because… because he’s brilliant and… he’s funny, and mad, and best of all he really needs you. The trick is… don’t fall in love. I do that trick quite a lot, sometimes twice a day. And once you start running you start to forget. Slowly, after a while, you’d have stopped asking. Who are you? Where are you from? What set you on your way and where are you going? Oh. And what is your name? Yeah, used to not knowing. I thought I never would. I was wrong. I know who he is. I know how he began and I know where he’s going. I know the truth about the Doctor and his greatest secret. The day we went to Trenzalore.

THE DOCTOR:
From the beginning she was impossible. The impossible girl! I met her in the Dalek asylum. Never saw her face and she died. I met her again in Victorian London… and she died. Saved my life both times, by giving her own. But now she’s back. And we’re running together and she’s perfect. Perfect in every way for me. Except she can’t remember that we have met. Clara. My Clara. Always brave, always funny, always exactly what I need. Perfect. Too perfect. Got used to not knowing. Thought I never would. I was wrong. I know who Clara Oswald is. I know how she came to be in my life and I know what she will always mean. I found out… the day we went to Trenzalore.

E traduzione!

CLARA:
Un giorno incontri il Dottore. E naturalmente è il miglior giorno che tu abbia mai vissuto. Semplicemente il più bel giorno della tua vita. Perché… perché è fantastico… è divertente e foll e soprattutto ha bisogno di te. Il trucco è… non innamorarti. Uso questo trucco molto spesso, a volte anche due volte al giorno. A una volta che inizi a correre, inizi a dimenticare. Lentamente, dpo un po’, smetti di farti domande. Chi sei? Da dove vieni? Cosa ti ha messo sulla tua strada e dove stai andando? Oh. E come ti chiami? Già, mi ero abituata all’idea di non sapere. Pensavo che non avrei mai saputo. Mi sbagliavo. So chi è. So come ha iniziato e so dove sta andando. Conosco la verità sul Dottore e il suo più grande segreto. Il giorno che siamo andati a Trenzalore.

IL DOTTORE:
Fin dall’inizio è stata impossibile La ragazza impossibile! La incontrai nel manicomio Dalek. Non vidila sua faccia e morì. La incontrai di nuovo nella Londra vittoriana… e morì. Mi ha salvato la vita entrambe le volte, dando la sua. Ma ora è tornata. E corriamo insieme ed è perfetta. Perfetta in ogni senso, per me. Tranne il fatto che non si ricorda di avermi incontrato. Clara. La mia Clara. Sembre coraggiosa, sempre divertente, sempre esattamente quello che mi serve. Perfetta. Troppo perfetta. Mi ero abituato all’idea di non sapere. Pensavo che non avrei mai saputo. Mi sbagliavo. So chi è Clara Oswald. So come è giunta nella mia vita e so cosa significherà sempre. L’ho scoperto… il giorno che siamo andati a Trenzalore.

Flattr this!

Prequel di “The Bells of Saint John”

La BBC ha appena pubblicato il prequel dell’episodio della prossima settimana, scritto da Steven Moffat! Forse il più bello di tutti i prequel!

Transcript

– Hello!
– Hello.
– Why are you sitting on a swing?
– Why shouldn’t I?
– Because you’re old.
– Yeah, that’s true. That… that is very true.
– My mom says I shouldn’t talk to strange men.
– Ah, your mom is right.
– Are you strange?
– Oh, dear. I’m way past strange. I think, I’m probably incredible.
– Are you lonely?
– Why would I be lonely?
– Because you’re sad. Have you lost something?
– No.
– When I lose something, I go to a quiet place and I close my eyes. And then I can remember where I put it.
– Good plan.
– I’m always losing things. I lost my best pencil, my schoolbag, my gran and my mojo.
– Your mojo?
– I got it back, though.
– Hey, that’s good.
– What did you lose?
– My friend. I met her twice before, I lost her both times and now I don’t think I’ll ever find her again
– Have you been looking?
– Yeah, everywhere.
– That’s sad.
– It is a bit.
– Hey. Is that your mom?
– Yeah, I’d better go and see if she’s all right.
– Yeah, I think you better had.
– How are you going to find her?
– Well, the first two times I met her I just sort of bumped into her, so I thought, maybe if I just wandered about a bit maybe I might bump into her again? You know, a lot like… destiny. Sort of.
– That’s rubbish
– Yeah, I think it probably is. Hey, maybe I could find a quiet room and have a good think about it instead?
– That would be better
– Good-bye!
– Good-bye!
– Mister! I hope you find her again.
– So do I.
– Who was that?
– I was talking to a sad man.
– Clara Oswald, what have I told you about talking to strange men?

Traduzione:

– Ciao!
– Ciao.
– Perché stai seduto sull’altalena?
– Perché non dovrei?
– Perché sei vecchio.
– Già, è vero. È… molto vero.
– La mia mamma dice che non dovrei parlare con gli uomini strani.
– Ah, la tua mamma ha ragione.
– Tu sei strano?
– Oh, cielo. Sono ben più che strano. Credo forse di essere incredibile.
– Sei solo?
– Perché dovrei essere solo?
– Perché sei triste. Hai perso qualcosa?
– No.
– Quando io perdo una cosa vado in un posto tranquillo e chiudo gli occhi. E poi riesco a ricordarmi dove l’ho messa.
– Ottimo piano.
– Io perdo sempre le cose. Ho perso la mia matita migliore, la mia cartella, la mia nonna e il mio fascino.
– Il tuo fascino?
– L’ho ritrovato, però.
– Ehi, è una bella cosa.
– Tu cos’hai perso?
– La mia amica. L’ho incontrata due volte e l’ho persa entrambe le volte e ora non credo che riuscirò mai più a trovarla.
– L’hai cercata?
– Sì, ovunque.
– Che cosa triste.
– Un pochino.
– Ehi. È la tua mamma?
– Sì, sarà meglio che vada a vedere se va tutto bene.
– Sì, credo che sia meglio.
– Come farai a trovarla?
– Be’, le prime due volte che l’ho incontrata mi ci sono imbattuto più o meno per caso, per cui pensavo che forse se avessi girato un po’ avrei potuto imbattermi di nuovo in lei? Sai, un po’ come per… destino. Più o meno.
– Che stupidata.
– Sì, mi sa che è così. Ehi, forse potrei trovare un posto tranquillo e farmici una bella pensata, invece?
– Sarebbe meglio.
– Ciao!
– Ciao!
– Signore! Spero che tu la ritrovi.
– Lo spero anch’io.
– Chi era quello?
– Stavo parlando con un uomo triste.
– Clara Oswald, cosa ti ho detto sul parlare con uomini strani?

Flattr this!

Prequel e trailer di “The Wedding of River Song”

Avete visto “Closing Time”?

Se l’avete visto, magari con i nostri sottotitoli, allora è giunto il momento di passare al prequel e ai trailer dell’ultimo episodio di questa fantastica stagione!

Prequel (scritto da Steven Moffat):

Doctor, brave and good
He turned away from violence
When he understood
The falling of the Silence

Trailer BBC:

Trailer BBC America:

E ricordate: Silence will fall when the question is asked.

Flattr this!

Prequel alla 6×08, Let’s Kill Hitler

La BBC ha appena messo online lo speciale prequel per l’episodio 6×08 Let’s Kill Hitler che andrà in onda sabato 27 agosto.

Il prequel è scritto da Steven Moffat.

Il Dottore: “Oh, accidenti! Okay, probabilmente lasciate un messaggio sulla segreteria o qualcosa del genere. Scusate, non stavo cercando di fare questo, stavo cercando i FRENI!”
Amy: “Dottore? Dottore, riesci a sentirmi? Lo sentirai mai, questo messaggio? Ma lo saprai che hai la segreteria? Come fai a essere così intelligente e così assolutamente stupido allo stesso tempo? Se mi riesci a sentire, ti prego, alza la cornetta. Non confonderti, non sono invisibile o intrappolata in una palla spaziale o una roba così, sto soltando parlando con la segreteria. Alza la cornetta! Hai detto che avresti trovato la mia bambina. Hai detto che avresti trovato Melody. L’hai trovata? Perché me l’hai promesso. So che starà bene, so che crescerà e diventerà River, ma non è quello il punto. Non voglio perdermi tutti quegli anni, non… non posso sopportarlo. Non posso. Ti prego, Dottore, ti prego. Okay. Richiamami quando sai qualcosa. Ti prego Dottore, almeno questo fallo. Non appena sai qualcosa. Okay? Va bene, ciao.”

Inoltre, visto che questa sera a pochi fortunati a Londra verrà mostrato l’episodio, attenzione agli spoiler! Ovviamente non sono minimamente tollerati!

Flattr this!

Trailer e prequel di “A Good Man Goes to War”

Okay, se non avete ancora visto l’episodio precedente (“The Almost People”, i cui sottotitoli arriveranno fra qualche ora) allontanatevi di corsa da questo post… ma se l’avete visto, allora… wow!

Eccovi il prequel dell’episodio successivo, “A Good Man Goes to War”, scritto da Steven Moffat. Il finale di mezza stagione!

E il trailer (non andato in onda alla fine dell’episodio precedente, questa settimana):

Direi che potete pure commentare con tutte le vostre teorie e idee su quello che è successo e potrebbe succedere direttamente in questa pagina!

Flattr this!