Archivi tag: justin richards

Altri due libri di Doctor Who in italiano

La generazione dei DalekLa Asengard Edizioni ha annunciato due ulteriori titoli nella loro collana dedicata a Doctor Who. Due titoli molto recenti con protagonista l’Undicesimo Dottore: La generazione dei Dalek(The Dalek Generation, di Nicholas Briggs, 2013) e La pestilenza dei Cybermen (Plague of the Cybermen, di Justin Richards, 2013).

Sì, Nicholas Briggs è quel Nicholas Briggs. La voce dei Dalek, l’autore di tanti audiobook della Big Finish.

La generazione dei Dalek (218 pagine) è in uscita il . Ecco la presentazione ufficiale:

Sunlight 349 è uno dei tantissimi mondi creati dai Dalek per dare un posto dove vivere a chiunque soffra per le difficoltà economiche. Il Dottore arriva su Sunlight 349, come sempre sospettoso nel vedere i Dalek come una forza del bene e determinato a scoprire la verità. Il dottore sa che i loro piani sono molto più sinistri, ma come può convincere tutti coloro che hanno vissuto per decenni sotto la benevolenza dei Dalek?

La pestilenza dei CybermenLa pestilenza dei Cybermen (218 pagine) uscirà invece il . La presentazione ufficiale:

19esimo secolo. Quando il Dottore arriva nel villaggio di Klimtenburg, scopre che i residenti soffrono di un qualche tipo di epidemia che li debilita. Le vittime vanno incontro a una morte orribile ma, cosa ancora peggiore, i morti sembano lasciare le loro tombe. I Guerrieri dell’Epidemia sono tornati. Ma il Dottore sa cosa sta succedendo davvero; sa dove i morti vanno a finire, ed è sicuro che questi guerrieri non sono solo un mito. Ma, mentre alcuni dei più vecchi nemici del dottore iniziano a risvegliarsi, si rende conto che forse ha valutato male la situazione.

Come sempre li potete già prenotare scontati su Amazon.it: Dalek, Cybermen.

Flattr this!

[RECE] Devil in the Smoke

Devil in the SmokeAggiungiamo due parole su questo racconto (definirlo romanzo è eccessivo) prequel dello Speciale di Natale, “Devil in the Smoke” di Justin Richards.

Come il suo predecessore The Angel’s Kiss, il racconto è venduto solo il formato elettronico (anche se è stato annunciato un audio book, sempre come il predecessore).

Senza raccontare nulla di quello che accade nella storia, posso dire che se qualcuno la legge sperando di trovarci qualche indizio in anteprima sullo Speciale, resterà deluso. Non si scopre nulla, nemmeno quando abbia luogo nella timeline di Vastra, Jenny e Strax (presumibilmente prima di “A Good Man Goes To War”, per ovvi motivi, ma… chissà!). Così come nulla si scopre in più su nessuno dei membri del dinamico terzetto.

Il racconto vede protagonista un ragazzino che si trova suo malgrado testimone di un delitto non del tutto normale. E sul delitto indaga… “The Great Detective”. No, non Sherlock Holmes, un altro Great Detective meno noto al pubblico e più verde. La storia procede velocemente e non è dato a sapere se sarà poi collegata in qualche modo con la storia principale dello Speciale o meno. Sembrerebbe di no, anche se è comunque ambientata in inverno e c’è un pupazzo di neve.

Con la scusa del ragazzino anche il lettore potenzialmente ignaro viene introdotto al “troll” Strax” e alla “lucertola” Vastra, senza che la cosa sembri completamente folle. A differenza della storia precedente (che ne era piena), non ci sono allusioni e doppi sensi sebbene i personaggi sarebbero stati comunque portati ad averne (be’, non Strax), come dimostrato dall’ultimo minisode “Vastra Investigates.

In definitiva sicuramente una buona lettura (Justin Richards riesce a trovare la voce corretta dei personaggi), ma non fondamentale. Certo è che se si amano questi tre personaggi allora va assolutamente letto.

Molto bella la copertina di Ben Morris (peccato che quando si apre la storia il Kindle si posizioni già all’inizio del testo e nessuno ci farà caso!)

Valgono infine le considerazioni del racconto precedente… per 2,14 euro vale sicuramente la pena di comprarlo, difficilmente verrà mai tradotto in italiano, eccetera eccetera.

Il libro può essere acquistato su Amazon.it (per Kindle, ma non serve un Kindle fisico, si può leggere anche su PC o su device Android senza dover spendere nulla di più del prezzo del libro) o su iTunes Store (per iPad/iPod/iPhone, costa 35 centesimi in più).

Flattr this!