Archivi tag: a good man goes to war

Demons Run, due giorni dopo

Dal nulla è saltata fuori una scena aggiuntiva ambientata su Demons Run che si colloca due giorni dopo “A Good Man Goes to War”. Ne ha parlato Dan Starkey sulla DWM e ora è appunto uscita. Spiega un po’ di cose!

Trascrizione:

– Strax! Strax! Strax!
– Leave me! Go on! You must leave me here to die.
– You’re not dying, Strax!
– It’s fine. Don’t worry. It’s a glorious thing for a Sontaran to die in battle.
– The battle was two days ago, you made a full recovery!
– No, I haven’t!
– We’ve healed your wounds! You’re completely fine!
– Nonsense! That was definitely a fatal shot, I didn’t stand a chance!
– I think you just fainted.
– Silence, boy!
– The station has been evacuated. We are all being returned to our proper times and places. We wondered if you would like to come with us!
– We’re from London! 1888.
– What of it? Is there something there for me?
– A welcome?
– Why?
– We fought together, didn’t we? Side by side as comrades.
– And we couldn’t help noticing… you just seem to be… alone.
– I am accostumed to the solitude.
– As are we? Jenny here has been ostracized by her family because of… well… let’s just say preferences in companionship? I am the last of my kind as you are the only one of yours. A Sontaran who fought bravely in the best of causes.
– I thank you for your offer, but cannot accept. As you are putrescent alien filth.
– Indeed. We thought that would be a difficulty. Come along, Jenny! Time to go home.
– Although… this planet of which you speak, London… what do you do there?
– Solve crimes.
– Protect the Empire.
– There’s quite a lot of running.
– Some spectacular dresses.
– And an awful lot of fun!
– I suppose I can make a preliminary reconnaissance of this London place! It may need to be assessed for… military potential!
– That’s the spirit!
– Thank you for this opportunity! I look forward to obliterating you both in the name of the Sontaran Empire! I’m not an expert on alien species, but you’re both… women ones, aren’t you?
– It has been noted.
– Don’t you need a… man one?
– No.
– Am I the man one?
– No!
– So! Dressed then!

Traduzione:

– Strax! Strax! Strax!
– Lasciatemi! Andate via! Dovete lasciarmi qui a morire.
– Non stai morendo, Strax!
– Va bene così. Non vi preocupate. È una cosa gloriosa morire in battaglia per un Sontaran.
– La battaglia è stata due giorni fa, sei guarito completamente!
– No, invece!
– Abbiamo curato le tue ferite! Stai benissimo!
– Sciocchezze! Era chiaramente un colpo fatelo, non avevo scampo!
– Credo tu sia semplicemente svenuto.
– Zitto, ragazzino!
– La stazione è stata evacuate. Ci stanno riportando ai nostri tempi e ai nostri posti. Ci chiedevamo se ti piacerebbe venire con noi!
– Noi siamo di Londra! 1888.
– E quindi? C’è qualcosa per me lì?
– Un benvenuto.
– Perché?
– Abbiamo combattuto insieme, no? Fianco a fianco, da compagni.
– E non abbiamo potuto evitare di notare che… sembri essere… solo.
– Sono abituato alla solitudine.
– Come noi? Jenny è stata ostracizzata dalla sua famiglia a causa di… be’… diciamo preferenze nelle amicizie? Io sono l’ultima della mia specie e tu l’unico della tua. Un Sontaran che ha combattuto con coraggio per la migliore delle cause.
– Vi ringrazio per la vostra offerta, ma non posso accettare. Perché siete sporcizia aliena putrescente.
– Capisco. Pensavamo che quella sarebbe stata una difficoltà. Andiamo, Jenny! È ora di andare a casa.
– Per quanto… questo pianeta di cui parlate, Londra… cosa ci fate lì?
– Risolviamo crimini.
– Proteggiamo l’impero.
– Si corre un sacco!
– Ci sono dei vestiti spettacolari.
– E ci divertiamo un mondo!
– Immagino di poter fare una ricognizione preliminare di questo Londra! Potrebbe dover essere valutato per un… potenziale militare!
– È questo lo spirito!
– Vi ringrazio per questa opportunità! Non vedo l’ora di annientarvi entrambe nel nome dell’Impero Sontaran! Non sono un esperto di specie aliene, ma siete entrambe… quelle donne, vero?
– Così hanno notato.
– Non vi serve uno di… quelli uomini?
– No.
– Sono io quello uomo?
– No!
– Dunque! Vestiti, allora!

Flattr this!

“Un uomo buono va in guerra” e “Uccidiamo Hitler”

A Good Man Goes to WarQuesti i titoli italiani di “A Good Man Goes to War” e “Let’s Kill Hitler” che andranno in onda questa sera alle 21:10 su Rai 4. Continuano le traduzioni corrette, evviva!

Ecco le schede dei due episodi sul minisito della RAI: “Un uomo buono va in guerra” e “Uccidiamo Hitler“.

Quando avrete visto gli episodi tornate qui a leggere la recensione che avevamo fatto a suo tempo per Serialmente:A Good Man Goes to War” e “Let’s Kill Hitler“!

È davvero un peccato che in Italia questi due episodi vengano trasmessi uno dopo l’altro. Una visione corretta prevederebbe qualche mese di attesa tra la rivelazione finale del primo episodio e la ripresa della storia nel secondo! Ma non lamentiamoci troppo, è sempre meglio di niente.

E se volete abbiamo anche diverse immagini relative agli episodi nella nostra gallery: “A Good Man…” e “Let’s…“!

Questa sera, Rai 4, 21:10.

Flattr this!

Steven Moffat nel 1995 le pensa e nel 2011 le fa

Steven Moffat da bambino legge un libro di Doctor Who
(No, okay, nel 1995 forse non era così giovane.)
Non è la prima volta che ci capita di riportare un commento dal passato di Steven Moffat. Dalla preistoria, in effetti… in questo caso si tratta di un post del 1995 sul newsgroup rec.arts.drwho. Qualche mese fa avevamo citato un suo messaggio del 1996 in cui smontava le vaghe teorie dei fan sconvolti dalla “sessualità” dimostrata dal Dottore nel film TV, ma in questo caso l’argomento è molto più diretto e “preannuncia” con estrema precisione una cosa che accade in “A Good Man Goes to War”.

Vediamo quindi cosa diceva il Moff 16 anni fa, in un thread apparentemente aperto da lui e intitolato “Il vero nome di Dr. Who” [sic]

Ecco una teoria particolarmente stupida. Se prendiamo “Il Dottore” come fosse il vero nome del Dottore – anche se è nella forma di un titolo che senza dubbio significa qualcosa di profondo e gallifreyano – forse il nostro uso terrestre della parola “dottore” nel senso di guaritore o uomo saggio è un risultato diretto dei vari interventi del Dottore nella nostra storia nel ruolo di guaritore e uomo saggio. In altre parole, l’abbiamo preso da lui. Questa è un’idea molto stupida e di conseguenza ne sono molto orgoglioso.
Steven Moffat

Confrontiamola con la parte di discorso di River Song nell’episodio:

…Dottore. La parola che sta per guaritore e uomo saggio in tutto l’universo. Prendiamo quella parola da te, sai?

Stesse identiche parole!

Chi ha voglia di andare a spulciarsi tutti i messaggi del Moff su Usenet degli anni novanta per cercare altre perle? Anche solo cercando due secondi si può trovare per esempio un thread del 1999 (!) dove sembra – è un po’ frammentario – che lui e Paul Cornell si incornino con un fan omofobo non molto contento che il creatore di Queer As Folk potesse riportare in vita Doctor Who. (Il creatore di Queer As Fol naturalmente è Russell T. Davies).

(Grazie a kasterborous e Planet Gallifrey che si sono accorti per primi.)

Flattr this!