Archivi categoria: Nuovo

11×10 – The Battle Of Ranskoor Av Kolos

Yippee Ki Yay, robots!

Okay, è finita!

Ma è finita un po’ meglio di com’è andata? In realtà direi di sì, questo ultimo episodio non è malaccio. Nulla di nemmeno lontanamente paragonabile a tutti i finali di stagione precedenti, naturalmente, ma rispetto alla media della stagione c’è un po’ di “sostanza”, per così dire.

Innanzitutto ricompare Tim Shaw. Che per quanto sia un “cattivo” abbastanza pessimo, almeno dà un filo di unità alla stagione.

Poi Graham… sicuramente il personaggio più interessante in assoluto della stagione. Ovviamente vuole uccidere Tim Shaw, e ovviamente non lo fa. Ma il modo in cui prende da parte il Dottore e le dice chiaro e tondo quello che vuole fare senza farsi minimamente mettere i piedi in testa è fantastico. Poi appunto non lo fa, ma lasciarlo per sempre in una cella chiuso in un edificio blindato non è che mostri una particolare bontà d’animo verso chi non se la merita, comunque. In ogni caso, grande Graham, alla fine si può dire che sia stato il companion ad aver avuto più spazio e quindi a essere stato sviluppato meglio nel corso della stagione. Ryan e soprattutto Yaz non hanno avuto questa opportunità, purtroppo.

Altra cosa molto bella dell’episodio il fatto che il Dottore prenda un sacco di armi… e per una volta qualcuno (Ryan) le faccia notare l’incongruenza! Citando pure la volta in cui nel secondo episodio lei gliel’aveva proibito in maniera francamente assurda. Ma ora sappiamo che era solo perché lui era nuovo, il che, in fondo, può anche aver senso. Piccoli particolari piacevoli.

Gli Ux sono molto interessanti… l’idea di una razza di due soli componenti, come i Sith (se i Sith fossero una razza). Non voglio sapere niente sul loro metodo di riproduzione, però.

La storia dei mondi “rubati” ovviamente riporta alla mente “The Stolen Earth” e compagnia, e per fortuna la somiglianza viene citata esplicitamente nell’episodio (insieme a “Boom Town”, così…). Probabilmente era davvero troppo paese. Molto apprezzabile, comunque.

Per il resto non c’è molto da dire, la trama è abbastanza semplice e lineare, come ci ha purtroppo abituato la stagione.

La colonna sonora risulta non pervenuta. Per tutta la stagione (avrete notato che avevo smesso di parlarne… perché non c’era niente da dire). Così tanto che un paio di giorni fa m’è arrivata la solita email con l’anteprima del CD da parte della Silva Screen Records a cui ho risposto che non mi interessava… ma di tenermi nella loro “mailing list”, nel caso dovesse uscire quella della decima stagione! (Per la cronaca a suo tempo non avevo parlato nemmeno di quella della nona, ma lì era per problemi di tempo miei, non perché non ci fosse nulla di buono da dire.) Mi dispiace per il compositore, sicuramente un onesto musicista, ma purtroppo per lui eravamo abituati a ben altro. Non è nemmeno colpa sua…

Inutile stare a ribadire, sulla stagione, le cose già dette e ridette… la peggiore di tutte, di gran lunga; speriamo che in futuro le cose cambino. Questa potrebbe essere stata concepita come stagione iniziale di “stacco”, ma la prossima non più, quindi è possibile che il livello di scrittura risalga e le storie diventino migliori. Magari potrebbe succedere già con lo speciale di Capodanno, chissà. (Certo, anche la quinta era di stacco ed è una delle migliori in assoluto. Approcci differenti.)

Nel frattempo devo aggiungere che ci ho impiegato un po’ più di tempo del solito per scrivere questo post perché nel frattempo… mi sono letto quasi tutto un romanzo di questo Dottore. E devo dire che lo sto trovando migliore di tutti gli episodi della stagione messi insieme. Non appena lo finisco, vi faccio sapere di più.

Flattr this!

Listen

La maratona di Dottori indetta da RadioWho è arrivata al Dodicesimo Dottore, interpretato da Peter Capaldi.

In sua rappresentanza è stato scelto Listen, quarto episodio dell’ottava stagione del nuovo corso di Doctor Who, di cui si parlerà in trasmissione venerdì prossimo, 6 maggio.

Per l’occasione riportiamo alla vostra attenzione la recensione scritta dal nostro Laz per il sito ai tempi dell’uscita dell’episodio in Inghilterra, nel 2014.

Recensione di Listen

Con questo post si conclude la collaborazione tra il nostro sito e RadioWho per la maratona di Dottori, ormai giunta al termine.
L’iniziativa ci ha visto in prima linea nel supportare la web-radio: abbiamo realizzato i sottotitoli per i serial della serie classica prescelti dai conduttori, e abbiamo accompagnato e preparato la discussione sugli stessi serial tramite le nostre recensioni, scritte appositamente per questo progetto, che cercavano di fornire spunti ulteriori di critica e di commento durante la trasmissione.
Terminata la serie classica, abbiamo continuato a supportare la maratona riproponendo i sottotitoli realizzati quando vennero trasmessi per la prima volta gli episodi selezionati, e le recensioni che settimanalmente il patron Laz confezionava per il sito Serialmente prima e direttamente per Doctorwho.it poi.
Un membro del nostro staff – il sottoscritto – ha anche sostenuto un’intervista trasmessa durante una puntata del programma, con l’occasione per poter parlare del lavoro dietro alla realizzazione dei sub e nello specifico di quelli per questa maratona.
È stato un piacere collaborare con i ragazzi di RadioWho, che si sono rivelati persone entusiaste e capaci di mettere in piedi una realtà interessante e valida: quest’esperienza ci ha anche permesso di contribuire ad un ampliamento della conoscenza dei Dottori classici, troppo spesso sconosciuti ai fan della serie moderna.
Noi ci siamo divertiti molto, e se per voi è stato lo stesso siamo ancora più contenti.

Flattr this!

Un ritorno inaspettato

zygonSe non vivete in un eremo l’avrete già saputo, ma noi cerchiamo comunque di non urlarlo ai quattro venti per quei pochi che effettivamente riescono a vivere in un eremo, beati loro.

Torneranno gli Zygon. Sì, non è questo lo spoiler, gli alieni tornano e vanno continuamente, era scontato che prima o poi sarebbero tornati anche loro. L’ultima volta li avevamo lasciati (letteralmente) nello speciale del cinquantesimo. E non avevamo mai nemmeno saputo come si era conclusa la loro storia (anche perché a quel punto era scontato e inutile saperlo).

Ma ora forse qualcosa verrà detto perché…

(ora arriva lo spoiler vero)

(siete pronti?)

Torna Osgood!

O meglio, Ingrid Oliver ricomparirà e la BBC l’ha annunciato ufficialmente. Sicuramente solo perché dovendo girare delle scene in strada, pubbliche, tanto valeva pubblicizzare il suo ritorno in pompa magna invece di lasciarlo alla foto dei fan.

Bisogna tenere conto di almeno un paio di possibilità che non contemplino un effettivo ritorno di Osgood:

  1. Non è Osgood, è lo Zygon. E questo aprirebbe un interessante scenario perché lo Zygon avrebbe comunque i ricordi di Osgood… anche se in teoria dovrebbe sapere di essere uno Zygon con certezza se hanno risolto il “piccolo” conflitto che avevano nell’episodio.
  2. Questa apparizione avviene prima di “Death in Heaven”. Potrebbe anche essere prima di “The Day of the Doctor” in realtà, il primo incontro tra Clara e lo UNIT, che si vede in foto, non è ancora stato mostrato (qualcuno sostiene che a Clara sia stata cancellata la memoria, ma io ho sempre pensato che per Clara, semplicemente, dovesse ancora avvenire).

Oppure è veramente lei, a morire in “Death in Heaven” è stato lo Zygon (o nessuno) e Moffat mente. Non sarebbe una novità, ma sarebbe un po’ inusuale.

Ecco qualche tweet ufficiale:

Flattr this!