9×12 – Hell Bent

Hell Bent“Nothing’s sad till it’s over. Then everything is.”

È finita! Possiamo tornare proprietari dei nostri sabato notte, finalmente!

Ma non è questo che volete sapere, quello che volete sapere è (chissà poi perché) quello che penso di “Hell Bent”, il finale di stagione di quest’anno.

Credo di non sorprendere nessuno dicendo che è stato fantastico!

La prima cosa da dire è che sono stati due punti in cui ho tremato e ho osato dubitare del buon Moff. Naturalmente io mi sbagliavo e lui aveva ragione. Il primo punto è stato quando “salvano Clara”. Perché avrebbe potuto rovinare la sua ottima morte in “Face the Raven”. Invece Clara continua a morire realmente e definitivamente in “Face the Raven”. Non c’è trucco e non c’è inganno e non c’è nessuna resurrezione dell’ultimo momento. Quello che c’è è invece una parentesi durante il suo ultimo battito cardiaco… una parentesi che potrebbe durare per sempre, ma questo è un dettaglio ed è assolutamente fantastico. Soprattutto per chi come me ha sempre amato Clara e appena finito l’episodio si è messo a ridere pensando agli haters! 😀

L’altro punto pericoloso è stato quando il Dottore stava per cancellare la memoria a Clara. L’aveva già fatto con Donna, come fa notare lui stesso, ma per fortuna interviene la stessa Clara a fermarlo dal fare un doppione (anche se credo che una cosa simile sia successa in un audio una volta). Quello che abbiamo avuto quindi alla fine è l’esatto opposto, è lui che si dimentica di lei, finale totalmente inaspettato e che ribalta quello che credevamo di vedere nel diner in Nevada. Come tutti, all’inizio avevo pensato che quella fosse una della innumerevoli altre Clare. Oppure, a un certo punto, che fosse lei senza memoria. E invece era lei e basta ed era il Dottore senza memoria. Wow.

E così Clara se ne va, pseudo-immortale, con un TARDIS rubato su Gallifrey e con il circuito camaleonte rotto… ricorda qualcosa? E in più ha persino Ashildr come companion! Meglio di così non mi viene in mente nulla. Ovviamente entrambe potranno ricomparire, all’occorrenza, in qualsiasi momento. O almeno finché le attrici non inizieranno a invecchiare, ma credo che per almeno una decina di anni il problema non si porrà, soprattutto per Ashildr.

Su Gallifrey intanto salta fuori che i miliardi di anni sono realmente passati. Questo non era chiaro nell’episodio precedente, ma è meglio così. Naturalmente l’unico ad aver fatto la strada lunga è stato il Dottore, i Time Lord si sono limitati a muovere il pianeta direttamente lì. (E sicuramente nemmeno Ashildr è arrivata lì percorrendo la strada lunga.)

Come Gallifrey sia uscito dal blocco e come la sorellanza di Karn se la viaggi per il tempo e per lo spazio non è dato a sapere, ma non tratterrò il respiro per scoprirlo.

Un’altra cosa che non è dato a sapere è chi diavolo sia con precisione l’Ibrido, alla fine era principalmente la scusa per permettere ai Time Lord di interrogare il Dottore. Comunque può essere lui, Ashildr o l’accoppiata lui/Clara. Tutti e “tre” in fondo stanno in piedi sulle rovine di Gallifrey alla fine, no? Le profezie sono sempre una brutta bestia, meglio ignorarle e basta. Il fatto che il Dottore non dica qualcosa tipo “Ma i miei genitori sono entrambi di Gallifrey” all’ipotesi di Ashildr (che sia lui) l’ho trovato perfetto. Inoltre alla fine il Dottore dice che è diventato l’Ibrido… giusto per confondere ancora di più le acque! Insomma, Moffat non ha voluto trattare realmente la questione della madre del Dottore, vedremo se prima o poi qualcuno lo farà.

Rassilon è uno sfigato. Già lo era quando era Timothy Dalton (prima l’avevo visto solo in “The Five Doctors”, ma lì era un simpatico vecchietto morto), ma qui batte tutti i record. Il Dottore diventa così ancora una volta presidente di Gallifrey. Tutta la parte iniziale su Gallifrey con il Dottore che prima non parla e poi fa schierare tutti dalla sua parte è meravigliosa. E la donna chi era? Teneva tutto pronto nel caso “tornassero”… ma tornassero chi? Il Dottore e? In realtà in “Listen” si capiva che lì (vicino) ci fossero altri ragazzi per cui forse si riferiva in generale a loro, anche se non si capisce perché sarebbero dovuti tornare al “fienile”.

Il povero generale rigenera (in una donna, per la “gioia” di alcuni) e non credo che sia un particolare problema il fatto che sia il Dottore a sparargli e a farlo rigenerare. Magari la rigenerazione non sarà proprio come l’influenza, ma non è una tragedia (anche se Ten tendeva a considerarla tale)… ho visto commenti dire che questa cosa tradisce lo spirito del Dottore perché il Dottore non uccide nessuno. Boh. Non ha ucciso nessuno e lo stesso generale accetta il suo destino prima di rigenerare.

La scorsa settimana speravo che avremmo sentito il tema di Gallifrey in questo episodio… invece, misteriosamente, non è successo. In compenso il tema di Clara è stato suonato dal Dottore con la sua fida chitarra elettrica (e questa è una prima volta) e il tema del (Nono) Dottore è tornato per la prima volta dopo tanti anni, in riferimento alla Time War. Per cui posso considerarmi pienamente soddisfatto visto che si aggiunge anche questa settimana davvero tanta bellissima musica completamente nuova. Speriamo in un altro CD triplo.

Domanda pigra: ma il diner di “The Impossible Astronaut”… sarà stato già questo (per nessun motivo al mondo) o è quello a cui Clara e Ashildr si sono in qualche modo ispirate? Comunque, non per distruggere i sogni di qualcuno, ma dietro la porta di Elvis in realtà c’è il bagno, ci sono stato (è a Cardiff, esattamente sopra l’ingresso di Torchwood ed esattamente sotto il ristorante dove cenano in “Boom Town”, per i curiosi).

Varie:
– Hanno tutti la mania di bussare quattro volte;
– Perché Ohila lo chiama “boy”?
– Che bello è il “wallpaper” di default di un TARDIS?
– Il Dottore l’avrà sposata davvero la figlia del presidente da giovane? Sarà la nonna di Susan?
– Il Time Lord che si vede intrappolato… sarà uno di quelli che cercavano l’immortalità (visti in “The Five Doctors”)?
– Rassilon faceva l’umorista chiedendo quante rigenerazioni avevano dato al Dottore? O davvero non lo sa e quindi è più di un ciclo?
– Torna il cacciavite. A me, lo ammetto, mancheranno gli occhiali.

Quindi, finale spettacolare, stagione spettacolare, sicuramente una delle migliori in assoluto. Non so se nella mia classifica personale arriverà a scalzare la sesta dal primo posto, ma sicuramente è quantomeno al secondo, per ora.

E ora… a Natale con River Song!

Flattr this!

18 pensieri su “9×12 – Hell Bent”

  1. Bellissimo, per un pò mi ha ricordato un spaghetti western con clint eastwood 🙂 Per me è lo stesso diner è se ci pensi avrebbe delle implicazioni fantastiche ( poi ricordo che smith esce proprio dalla porta del bagno….)Timoty dalton era meglio ma dopo diecimila anni se li porta bene 🙂 Ma il fienile, visto già con clara mentre aiuta il giovane dottore, è anche lo stesso de il giorno del dottore?
    Concordo che gli occhiali erano meglio ma il cacciavite sonico resta un must, ma questo è proprio brutto. Complimenti per le tutte le tue recensioni.

  2. chissa se si tirano fuori uno spin off di Clara e Ashildr…. Telma e Luise ….
    Per quanto riguarda Ashildr non vedo nessun motivo per cui non possa aver preso la strada lunga, ma neanche perche’ non possa aver preso scorciatoie. Dimenticando sempre tutto magari psicologicamente oltre un tot non gli pesano piu’.
    Mi chiedo invece se vedremo mai insieme Ashildr e faccia di Boe. Non Jack Harness, ma proprio faccia di Boe!

    Natale, forse si torna un po’ sul leggero… e promette bene. Adoro “la sposa del dottore!”

    Un grazie di cuore allo staff di questo Blog.

    P.S. ovviamente, essendomi sempre lamentato degli occhiali, non mi posso lamentare di questo bruttissimo cacciavite. non si puo’ avere tutto dalla vita!!!! Evviva il cacciavite sonico!!!

      1. Ma sai quanti diari poteva scriver Ashildr in 4 miliardi di anni? 😀 comunque era su gallifrey e alla fine vediamo ricomparir il tardis del Doc può esser lecito pensare che l’abbia usato ?

  3. Un finale di stagione BELLISSIMO! Ho davvero odiato Moffat per aver scelto di far morire, e così stupidamente poi, la più importante delle companion del Dottore (perchè si, al di là dei gusti personali, è innegabile la sua influenza sul Dottore e quanto sia stata fondamentale per lui..se il Dottore è il Dottore e continua ad esserlo, e se Gallifrey non è stata spazzata via, è soprattutto grazie lei, per cui se ne faccia una ragione chi ha odiato/odia Clara!) quindi sono più che contenta che le abbia, poi, regalato questa bellissima parentesi… perchè i finali non piacciono neanche a me, ed il fatto che le sia stato dato del tempo extra da “vivere” (un po’ come per River nella Biblioteca) è un buon compromesso: sono state concesse a Clara nuove avventure e la possibilità di incontrare di nuovo il Dottore, prima o poi, ed io lo spero tanto..è sempre bello quando si lascia una porta aperta!
    Mi è piaciuto molto anche il saluto finale di Clara, per il rimando agli addii dei suoi Eco e all’esortazione, del 50esimo, ad essere semplicemente il Dottore, e in generale, ho apprezzato i vari richiami al passato (Amy e Rory, Donna, il bussare quattro volte, il fatto che Clara, come River, non permette al Dottore di alterare il suo passato con lui, il “mai crudele, mai codardo” e un piccolo delirio di onnipotenza alla Ten) che fanno sempre tanto piacere.
    E adesso che Clara ha superato il maestro (non nel senso di Master! eheheh) rubando a sua volta un Tardis e andandosene in giro, nel tempo e nello spazio, con una companion, direi che il titolo di “Doctor Oswald” se l’è meritato tutto 😀 (Clara Who?). Chissà, adesso, chi sarà la prossima companion..io al momento non riesco a immaginare Twelve senza Clara (così come non riuscivo a immaginare Ten senza Rose), e in genere Capaldi senza la Coleman, c’era una complicità tra i due eccezionale e mi sono piaciuti insieme fin da subito… quindi spero tanto di non doverci sorbire una seconda Martha.
    Inutile, poi, parlare della bravura di Capaldi. Mi ha conquistata fin dal primo momento e ho sempre apprezzato la sua recitazione e il suo Dottore, ma in questa stagione si è superato ed è stato magnifico in Heaven Sent, quindi mi auguro che la prossima non sia la sua ultima stagione, perché è appena andata via la Coleman…un trauma per volta, per favore!
    E niente, la chiudo qui…mi scuso per lo sproloquio, ma finora mi sono sempre limitata a leggere, senza intervenire mai, ma dopo un finale e una stagione del genere (che sarebbe stata davvero perfetta senza “Sleep no more”) non sono riuscita a frenare l’entusiasmo! 😀

  4. – Il Dottore l’avrà sposata davvero la figlia del presidente da giovane? Sarà la madre di Susan?

    Anche se l’avesse fatto, Susan era la nipote del dottore, non la figlia.

  5. Per quanto l’influenza di Clara sia stata molta rimango della mia idea: non la odio, ma nemmeno la reputo al livello di Donna Noble, o di Amy o Rose.
    Che il prossimo companion possa essere un uomo, il macchinista dell’orient espress?
    Io spero ancora in una companion Signora del tempo che possa far innamorare il dottore come non gli capita dai tempi di Rose Tyler,senza la scioccatura della mortalità.
    Ma la figlia/clone (moglie di david tennant e figlia del quinto dottore) del Dottore quando la tireranno fuori?
    Ho molte aspettative per la prossima stagione, e sono curioso di come evolverà il look di Capalbi oltre al cacciavite sonico nuovo di zecca….e chissà che non torneranno più cose tonde nel tardi xD

  6. A me questo finale ha lasciato un MEH grosso in testa.
    Non mi è piaciuta la fine troppo fessa di Clara sinceramente. In un episodio singolo, con un pincopallino che telefona e senza un plot di fondo… La ragazza impossibile che se ne va così, tanto valeva farla cascare dal Tardis con la porta aperta…
    Ma superato questo (cioè, superato un cacchio), il resto mi è piaciuto.
    Finalmente saltano fuori un po’ di nuovi misteri (ché Moffat è il Re degli spiegoni), finalmente si esce da questa empasse con Clara (evidente nella scorsa, orribile, stagione). Era il tempo di andare avanti e superare una Companion talmente “forte” da essere imbarazzante (infatti diventa una specie di dottore bis).

    Ma veniamo alle cose divertenti!
    Nuova/o companion!

    Io spero sempre nel recupero di Christina De Souza o della Figlia del Dottore… ma Moffat non ama usare il lavoro di RTD (che non smetterò mai di rimpiangere).
    Stiamo a vedere… devo ancora vedere lo speciale di Natale quindi vi prego di non spoilerarmi nulla 😀

  7. il bussare quattro volte era un richiamo alla fine (di Ten)…Rassilon credo non sapesse se il dottore avesse già usato alcune delle sue rigenerazioni…..Il perché del fare lo stesso diner mi è ignoto, visto che né Ash né Clara ci erano state…..Anche se secondo me il diner/tardis usato per andare su Gallifrey era quello del dottore….infatti aveva ancora attaccati sopra fiori e il ritratto

Rispondi