The Caretaker

Doctor Who – 8×06 – The Caretaker

The Caretaker

“I’ll see you when I see you.”
“When’s that?”
“When I see you.”

Come forse avrete notato, questo week-end eravamo un po’ sparsi per il mondo e non siamo stati in grado di fare subito i sottotitoli e questo perché non abbiamo nemmeno potuto vedere l’episodio sabato. O quantomeno io non ho potuto vederlo prima di martedì sera, caso più unico che raro! E al momento l’ho visto solo due volte (la prima volta e una volta per la revisione dei sottotitoli), quindi qualcosa potrebbe essermi sfuggito. Più del solito, intendo.

In breve: Il Dottore va sottocopertura come bidello nella scuola di Clara, perché c’è un robot alieno lì vicino di cui è meglio occuparsi prima che distrugga accidentalmente il mondo. In questo modo il Dottore e Danny Pink vengono finalmente in contatto e ovviamente si odiano a prima vista. Alla fine però, salvato il mondo con l’aiuto di Danny, quest’ultimo capisce che il Dottore lo odia perché vuole solo il meglio per Clara ed essendo un soldato, Danny avrà molta strada da fare per dimostrare al Dottore di essere all’altezza.
Nel frattempo i morti continuano ad andare nella “Nethersphere” – o come vogliamo chiamarla – di Missy.

Devo dire che guardando l’episodio non ho potuto fare meno di fermarmi a dire “ma che figo!” più e più volte nel corso della storia. Gareth Roberts ci consegna quello che è tranquillamente il migliore dei suoi episodi finora, episodio che si inserisce molto bene nel genere a cui l’autore ci ha abituato: i suoi ultimi due erano infatti “The Lodger” e “Closing Time”, storie in cui il Dottore si inserisce in un mondo pseudo-realistico di vita domestica, fingendo di essere un inquilino, un commesso e ora… un bidello! La differenza principale con i precedenti episodi è che invece di Craig qui c’è Clara. Vediamo quindi come si mescola la vita di tutti i giorni di Clara da insegnante che esce con un collega con quella da companion del Dottore, che parte per viaggi assurdi in qualsiasi momento. Ed è esattamente come immaginavamo: un gran casino. Con le precedenti companion non era così, Rose, Martha e Donna viaggiavano sostanzialmente sempre con il Dottore. Amy e Rory avevano inizato a fare un po’ su e giù dal TARDIS, ma in fondo loro erano sposati e la cosa causava solo problemi secondari. Clara invece ha un fidanzato che non sa nulla e le cose si complicano. O meglio, aveva un fidanzato che non sapeva nulla perché ora Danny sa tutto. E direi che l’ha presa anche abbastanza bene.

Il cattivo è decisamente secondario e serve solo a dare la scusa per inserire il Dottore sotto copertura nella vita di Clara. Comunque non le manda a dire e il poliziotto lo uccide in maniera estremamente cruenta (un braccio carbonizzato?!). Dandoci così anche l’occasione di vedere l'”aldilà” o la “Terra Promessa” o la “Nethersphere” che non saprei come tradurre (Sferainferiore? Sottosfera? O serve passare agli inferi?). Scopriamo quindi che Missy non è sola, ma ha una struttura d’accoglienza con tanto di impiegati (?) e telefoni che suonano. E chissà cos’ha visto il poliziotto guardando fuori dalla finestra.

Ma veniamo al punto principale dell’episodio: Il nuovo rapporto Dottore-Danny Pink. Il Dottore diventa subito ostile quando scopre che era un soldato e si rifiuta totalmente di accettare il concetto che un soldato possa fare l’insegnante di matematica. Di educazione fisica sì, ma di matematica no. E la cosa ha senso perché nello stereotipo comune è abbastanza normale che un ex-soldato possa finire a insegnar ginnastica, ma è meno normale che finisca a insegnare matematica… chi non ha pensato, vedendolo per la prima volta in “Into the Dalek”, che non fosse il professore di educazione fisica, complice anche il fatto che ce l’han mostrato in cortile che giocava a palla con i bambini (cosa non casuale)?
La cosa viene poi ulteriormente complicata dall’equivoco del Dottore quando inizia a pensare che Adrian, l’altro professore che somiglia a Eleven, sia il ragazzo di Clara. Come piace Adrian al Dottore! Nonostante il no-flirting, nonostante la conclusione che il Dottore voglia semplicemente il meglio per Clara, nonostante tutto, il Dottore è tutto ringalluzzito dal fatto che Clara avesse scelto un suo “clone”. E va bene così, naturalmente. E infatti quando poi Danny pensa che lui sia suo padre (LOL) la cosa non gli fa molto piacere.
Comunque alla fine, quando lo aiuta a salvare il mondo, il Dottore sospende in qualche modo il giudizio su Danny… vedremo nei prossimi episodi.

Da parte di Danny invece la comprensione della questione è davvero molto veloce, d’altra parte viene tirato in mezzo da un robot alieno che cerca di ammazzarlo, non c’è molto da fare la Scully qui. E non ha tutti i torti a prendersela con Clara per avergli tenuto nascosto tutto questo anche se si può capire che Clara non sia corsa da Danny a dirgli del Dottore… insomma, è complicato. Ma nelle “montagne russe” che è Clara durante la rivelazione, quando molto realisticamente cambia idea e versione ogni cinque secondi, salta fuori anche una cosa molto importante; che Clara ama Danny. E dall’espressione che fa lui potrebbe anche essere la prima volta che glielo dice esplicitamente.

Un altro punto interessante è il solito rapporto Dottore/soldati (ulteriormente motivato recentemente da “Listen”). Ma l’opinione di Danny è tutt’altro che errata: il Dottore disprezza i soldati, ma è lui stesso uno di questi, anzi, è un ufficiale che si aspetta sempre che tutti ubbidiscano ai suoi ordini. Non è certo la prima volta che il punto viene sollevato, ma da buon soldato Danny lo capisce subito.

Insomma, è tutto molto complicato ed è tutto stato gestito con maestria.

A proposito di espressioni facciali… sono l’unico che adora tutte le faccette che fa Clara in qualsiasi occasione?

Infine… Courtney! Tutti felici di vederla salire a bordo del TARDIS immagino! Be’, non sarà peggio dei due bambini dello scorso anno…

  • Viene citata River, seppur solo di passaggio! Yay!
  • Al Dottore piacciono i Pink Floyd? Fischietta “Another Brick in the Wall”…
  • Murray Gold in grandissima forma, con mille temi tutti diversi, e persino il ritorno di un tema dell’Undicesimo Dottore (quando Danny si avvicina al TARDIS per la prima volta).

In breve, episodio molto bello, 9,2! su 10!.

“The Caretaker” è stato scritto da Gareth Roberts e Steven Moffat.

Grazie a Morry per l’aiuto!

Flattr this!

18 commenti su “Doctor Who – 8×06 – The Caretaker”

  1. Il tema di Murray Gold durante la scena in cui Danny si avvicina al Tardis è proprio quello usato quando Eleven si toglie il bowtie e sta per rigenerarsi. Appena l’ho sentito..la tristezza x_x

  2. Il migliore episodio – per ora, spero – di una stagione di ottimo livello (Listen è stato intrigante ma il finale mi aveva un po’ deluso, un po’ come Hide…) Capaldi è straordinario e la Coleman adorabile (una spanna sopra a Karen Gillan, mi fa pensare all’interazione tra Tom Baker e Elisabeth Sladen…), attendo sviluppi su Samuel Anderson, per me Arthur Darvill come con companion maschile è ancora irraggiungibile nelle serie post 2005.

  3. Come sempre un grande recensione Laz..Una puntata divertente..come tutto l inizio di questa serie..era dalla trerza serie che non me la spassavo cosi con il mio telefilm preferito. Cosa ne pensi Laz che anche clara poteva aprire e chiudere il tardis schioccando le dita?

  4. Grazie per la recensione particolarmente retrospettiva. PS. Le facce della Coleman sono fantastiche e assolutamente adorabili, non sei l’unico!

  5. Io direi sottosfera, subsfera o.. nethersphere! My 2 cents.
    La 8 è più che promossa, fin’ora non c’è stato un episodio brutto (Into era solo, serialmentemente parlando (?), meh). Peter e sua figlia sono stati costantemente interessanti ed entrambe le loro mimiche facciali sono più che la metà del divertimento. Ma Jenna appunto l’avranno scelta (mentendo) con in mente di avere Peter come Dottore, perché mi viene il dubbio… rispondete solo se siete Moffat.
    Ti cito su un punto: ‘Dottore e Danny Pink vengono finalmente in contatto e ovviamente si odiano a prima vista.’ OK, sì è formula per i maschietti Mickey/Rory/Danny.. solo sarebbe anche carino vedere un uomo che, come ogni persona sana di mente, dopo una sbirciatina nel Tardis ed il viaggio nel tempo, cadesse in estasi e chiedesse ‘vi prego, portatemi con voi/te! Look at those stars’ piuttosto che 1) no è troppo per me , faccio già il meccanico 2) it’s another dimension. Yawn. Where’s Amy? 3) Clara divertiti ma non sbucciarti il ginocchio altrimenti lo pesto.. . (estremizzo scherzando). Certo tutti e tre erano legati ad una relazione con una companion ma appunto.. per la prossima volta si può cambiare musica, sì? Since DW it’s all about chance. Yey! Contento per la stagione comunque, l’ho già detto? P:
    Per me ora la classifica sarebbe così (alla prima visione): Breath, Listen, Heist, Caretaker, Robin Hood, Dalek.

  6. Complimenti per le recensioni, molto curate e argute.
    Amo tutti i dottori caratterizzati a loro modo e anche Capaldi non mi ha deluso,(anche se vorrei conoscere i retroscena di questo cambiamento).
    Ma mi fa strano solo a me, che il primo dottore della seconda vita……abbia due proff companion come il primo dottore classic?(mi pare che lo stesso who lo ricordi nell’episodio) e burbero allo stesso modo?

  7. Song non credo che la rivedremo più, almeno credo, visto che è tornata indietro e rinchiusa in memoria, e salutata da smith che dice di vederla ma di ignorarla volutamente.Inoltre smith la già conosciuta dall’inizio.

    1. Non è rilevante, noi sappiamo che River vedrà altri Dottori dopo Eleven. Quando Eleven l’ha salutata era perché per lei era l’ultima volta, non per lui.

      1. Si in effetti incontraTen e dice”sono andata troppo indietro, tu non sei il mio dottore” e poi……viene salvata in memoria.

  8. Spero tanto di rivedere la figlia – clone del dottore,buttata lì e poi sparita nell’oblio dell’universo 1.0 .
    Clara è ormai in tutte le vite del primo dottore e quindi è logico che abbia un ruolo centrale e quasi da “maestrina” verso doc(difatti doc stesso scherza sull’età di clara, quasi più vecchia di lui)
    Si capisce perchè Doctror who dura da così tanto e bello e fruibile sempre, e ci sono sempre richiami al passato
    (ps:diviso commento in tre perche mi sparisce parte dati e pulsante commenta articolo se troppo lungo)

  9. Bella recensione ,come sempre impeccabile,bello l’episodio,eccezionale il fischiettare another brick in the wall…..
    Il dottore e Pink…..beh é sempre difficile per doctor accettare i fidanzati ,rory a parte, 9 con Micky mmm.mm senza parlare di 10 che fino alla fine lo chiamava Micky l’idiota….

  10. Anche per me Clara “funziona” molto molto meglio col nuovo Doctor.
    E’ solo una mia impressione oppure essendo Peter piu’ “maturo degli altri Dottori sembra un bel po più pazzo e pericoloso? Riguardando i vecchi episodi anche Nine, Ten e Eleven facevano e dicevano cose folli, ma con Twelve tutto sembra essere più …estremo-serio- non trovo il giusto aggettivo.
    Sono andata in brodo di giuggiole per la citazione alla mia amatissima Jane Austen…voi che tutto sapete è vero che Gatiss ha preannunciato di voler far incontrare il Doctor con la scrittrice ?..potrei impazzire !

    1. Prima o poi incontreremo Mozart, Da Vinci, Wilde, Newton, Einstein, o rivedremo Shakespeare o la biblioteca di Alessandria (incendio!). Anche la Austen la vedo abbastanza ‘incontrabile’ 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.