John Barrowman e Russell T. Davies

Torchwood: intervista a Russell T. Davies

John Barrowman e Russell T. DaviesOggi è comparsa su AolTV una bella intervista a Russell T. Davies, naturalmente incentrata sulla quarta stagione di Torchwood “Miracle Day” e su Capitan Jack.

Tra le varie cose di cui si parla nell’intervista ce n’è una abbastanza spoiler… ma che comunque si scopre all’inizio del primo episodio e quindi Russell non si fa problemi a parlarne. Evidenziate la parte colorata per poter visualizzare lo spoiler.

– Come già si sa, la premessa dell’episodio è che la totalità della popolazione terrestre di colpo smette di morire, ma c’è una novità spoiler a riguardo: mentre l’umanità diventa immortale, Jack, che immortale lo era già, diventa… mortale!
– La differenza principale tra il lavorare il UK e il lavorare in US è che in US continuano a girare finché non riescono ad avere la ripresa che vogliono, mentre in UK devono finire agli orari stabiliti e questo porta a più riscritture. Per gli autori, quindi, è leggermente più facile lavorare in US.
– Lo spirito della stagione sarà simile alla precedente: un’unica lunga storia con inizio, centro e fine, in 10 episodi. Budget maggiore, location americana, ma questi sono dettagli, sarebbe stata la stessa cosa in Galles con meno soldi.
– Torchwood era diventata troppo potente, per questo nella stagione precedente l’hub è stato fatto saltare in aria, era tutto troppo facile. Ora sono degli sconosciuti senza risorse illimitate.
– Al centro di tutto c’è sempre e comunque il rapporto tra Jack e Gwen.
– Ci sono dei paralleli tra il pedofilo Oswald e Capitan Jack.

Flattr this!

3 commenti su “Torchwood: intervista a Russell T. Davies”

  1. Ho letto lo spoiler e… mannaggia a me! Ora mi starò a scervellare sui perché e sui percome fino a che non comincia la serie! 😛 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.