Primi ascolti 6×01 e dietro le quinte

Gli ascolti overnight di “The Impossible Astronaut” sono buoni, ma ovviamente, vista l’ora e la bella giornata di ieri in UK (essendo ormai già fine aprile) non fenomenali. Comunque più alti della maggior parte della scorsa stagione: 6,5 milioni.

Come ormai dovreste saper bene (l’abbiamo ripetuto qualche miliardo di volte), questo primo numero è solo lo specchietto per i giornalisti ignoranti o in malafede. Vedremo se quest’anno hanno imparato o se continueranno a fare figure barbine come lo scorso. Che contano sono i numeri finali, naturalmente, questa è solo la base di partenza. Ricordiamo che secondo alcuni “giornali” la scorsa stagione è andata male, mentre, dati alla mano, è andata magnificamente.

Nello specifico ieri comunque Doctor Who è stato il secondo programma più visto della giornata e ha ottenuto un 37% di share.

Mezzo milione ha visto il Confidential e più di 700.000 persone il mini-speciale dedicato alla memoria di Elisabeth Sladen.

Il sito ufficiale ha anche pubblicato due brevi dietro le quinte.

Matt Smith fa lo stupido nell’ufficio ovale:

Mentre qui si vede come la scena più spoiler di tutto l’episodio passa dallo storyboard al girato:

Flattr this!

17 commenti su “Primi ascolti 6×01 e dietro le quinte”

  1. Guardando il secondo video mi è venuto in mente che durante la lunga sequenza iniziale non si vede mai il TARDIS. Che fine avrà fatto?

  2. Perchè secondo me quel primo dottore che si vede non è lui. E’ un sosia di qualche genere, tant’è che sbaglia anche l’età. Vedremo…

  3. MIO.
    DIO.
    Moffat è un genio.

    (appena visto l’episodio. Con i vostri sottotitoli).
    Ed è completamente PAZZO. E io pure, fra un altro paio di episodi.
    @Novo
    Non è che sbaglia l’età. Viene spiegato più avanti, perché dichiara quell’età.

  4. Vedere questo primo episodio della sesta mi rafforza la sensazione che ebbi a vedere la quinta, ossia che l’undicesimo dottore mi ricorda il primo.

  5. A me questi alieni fanno molta più paura degli angeli… quando te li vedi davanti all’improvviso ti fanno fare un salto sulla sedia (per non parlare del fatto che chi li vede li dimentica appena si gira…)!

      1. Ecco perchè qualcuno (Ema o Elevencentric, sorry,I don’t remember…) aveva accennato all’Urlo di Munch…. come al solito, mi ci vuole un po’ per arrivarci, ma pian piano cela faccio!

          1. PS: ma quello che mi inquieta di più negli alieni sono LE MANI: adunche, lunghe, suggeriscono che ti possono fare moolto, moolto male…

    1. penso che anche l’abito “scuro”, da umano, contribuisca all’effetto inquietante. Il contrasto è notevole. Personalmente, avrei preferito che non parlassero proprio, però. Meglio quella specie di cicaleccio (simile all’insetto temporale di Turn Left, o alla lingua dei Tritovori, a pensarci).
      Sono curiosissimo di sapere se pure il Dottore sarà soggetto al “ti vedo e ti dimentico”, visto che a giudicare dal trailer del prossimo episodio ci si troverà faccia a faccia.

  6. Doloreeee! Mi hanno appena comunicato che forse sabato 30 pome devo lavorare…. e adesso come faccio con la diretta bbc delle 19?
    Please, Morry, Laz & c., sottotitolate appena possibile: la curiosità mi divora e il rovello mi arrovella (non ricordo più chi lo diceva, forse Paperino…)!!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.