River Song spara al fez.

5×13 – The Big Bang

River Song spara al fez.Episodio: 5×13;
Titolo: The Big Bang;
Titolo italiano: Il Big Bang;
Data di trasmissione in UK: ;
Data di trasmissione in Italia: ;
Scritto da Steven Moffat.

Trovate il nostro commento dettagliato all’episodio su Serialmente. EDIT: Serialmente non esiste più, copiamo quindi qui l’intero post.

“Okay, kid, this is where it gets complicated.”

E infine ci siamo! Dopo tanta ansia, dopo tanta attesa, dopo tante congetture più o meno strampalate, la stagione è finita e tutte le domande sorte nel corso di questi 3 intensi mesi hanno avuto una risposta. Forse.a uscirne indubbiamente vincitori, comunque, sono tutte le parti coinvolte, da Matt Smith in cui quasi nessuno (persone di poca fede!) credeva, a Steven Moffat in cui invece tutti (a ragione!) credevano a Karen Gillan, che ha dimostrato di esser brava quando gnoc bella. Alla fine, senza spoilerare, si può sicuramente dire che questa è stata una delle migliori stagioni di Doctor Who da quando è tornato, e qualcuno potrebbe dire persino la migliore…

Ma vediamo un po’ come si è riusciti a uscire dall’impossibile cliffhanger della scorsa settimana: Amy uccisa da Auton-Rory, River Song in un TARDIS che esplode, il Dottore rinchiuso nella Pandorica e tutte le stelle dell’universo che stanno andando in supernova…

…e l’episodio invece va a iniziare dove è iniziato il season premiere. Nel 1996 la piccola Amelia prega Babbo Natale, ma non compare nessun Dottore, questa volta. In compenso notiamo che non ci sono stelle in questo particolare universo, anche se qualcuno, tra cui Amelia, sembra ricordarle. Un volantino pubblicitario di un museo viene misteriosamente recapitato ad Amelia e l’attrazione principale è la Pandorica. Amelia va quindi al museo, si nasconde, attende la notte, e toccando la Pandorica la apre. E dentro c’è… Amy! Ed è qui che le cose si fanno complicate.
Nel 102 d.C. a un disperato Rory appare dal nulla il Dottore che gli dà il cacciavite sonico e gli dice di andare a liberarlo. Rory lo libera, mettono Amy nella Pandorica (che in 2000 anni la guarirà) e il Dottore (con il manipolatore temporale di River) se ne va nel futuro. Rory invece decide di fare la guardia per 2000 anni (!).
1996. Un Dalek pietrificato del museo viene ripristinato dalla luce che esce dalla Pandorica e inizia a inseguire tutti. Con tutti intendo le due Amelie, il Dottore, appena arrivato, e Rory, che ha appunto fatto la guardia per 2000 anni (!). Il Dottore, mentre fuggono, si occupa anche di fare i vari viaggetti nel tempo che sono serviti a farli arrivare lì. Incrociano anche un Dottore che 12 minuti dopo verrà ucciso dal Dalek. Intanto si scopre che il sole che scalda la Terra non è il sole, è il TARDIS che esplode, e intrappolata in un loop temporale al suo interno c’è River, che il Dottore salva. Il Dalek spara al Dottore, e River uccide il Dalek. Ma in realtà il Dottore non è ancora morto, si è trascinato nella Pandorica e intende guidarla fin dentro al TARDIS per poter spargere in tutto l’universo in tutti i momenti contemporaneamente la sua luce ripristinatrice e, sostanzialmente, reboottare l’universo. Prima di farlo parla con Amy, facendole così scoprire che non si ricorda come sono morti i suoi genitori. È speciale a causa della crepa che è stata per così tanti anni nella sua stanza. E con i suoi ricordi Amy potrà riportare indietro tutto quanto. Tutto tranne lui, condannato a finire al di là della crepa definitivamente, nel void.
Il Dottore porta la Pandorica nel TARDIS e il tempo comincia a scorrere all’indietro nella sua linea temporale. Tra le varie scene, vediamo quella con Amy (che può sentirlo, ma non vederlo) di Flesh and Stone e arriva fino alla notte in cui Amelia aspettò. Il Dottore, mentre lei dorme, la porta in camera e le racconta un po’ di cose (sul TARDIS principalmente, di come l’avesse rubato preso in prestito e di quanto fosse blu) mentre lei dorme, prima di sparire – in teoria definitivamente – nella crepa, che si richiude.
26/06/2010. Amy e Rory si sposano. Ma al banchetto Amy sente che manca qualcuno di importante. E di colpo capisce. Something old. Something new. Something borrowed. Something blue. Ma è ovviamente il TARDIS! E ricordandosene, il TARDIS, con tanto di Dottore in frac, appare. Si festeggia, si balla e alla fine, dopo un saluto a River Song che, ormai, tornerà molto presto, i tre dicono addio a Leadworth e partono. Il Dottore e i suoi sposati companion.

Quanto ci sarebbe da dire su questo episodio! Innanzitutto, puro genio usare il modo di dire sul matrimonio (già ben noto anche qui grazie al classico episodio Something Blue di Buffy) per identificare il TARDIS. Geniale sia da parte del Dottore che lo inserisce in maniera apparentemente casuale nel discorsetto finale ad Amelia, sia da parte del Moff. Strano nessuno ci avesse mai pensato prima, la descrizione calza a pennello!

Ed è bellissimo, anche, che la storia non finisce! Credo nessuno si aspettasse che questo finale non chiudesse tutte le storie aperte. Be’, okay tutti ce lo aspettavamo per River Song, naturalmente, ma il “Silenzio che cadrà” rimane un mistero, e sarà chiaramente tema della prossima stagione. Ed è la prima volta che una trama supera i confini di una stagione. Siamo decisamente solo all’inizio! Ed è forse uno dei vari punti che mi spinge a considerare questa stagione la mia preferita insieme alla quarta, ora come ora.

Anche in questo episodio c’è almeno un grandissimo ribaltamento delle aspettative, subito all’inizio. Tutti abbiamo pensato che la piccola Amelia avrebbe trovato il Dottore, nella Pandorica. E invece no, c’è Amy e da quel punto in poi le cose si fanno davvero complicate, come dice lei. E il Moff ha usato il curioso abbigliamento del Dottore (il fez, il mocio) per rendere più chiari anche ai bambini i vari salti temporali, visto che ce ne sono parecchi. E aggiungendo in questo modo anche dei dettagli divertenti come il fez… che per fortuna Amy e River fanno saltare o ce lo saremmo sicuramente dovuto sorbire per un’intera stagione! E sempre per spiegare la complicata (?) trama, viene usato Rory che a un certo punto afferma di non aver capito bene la situazione, così che il Dottore possa ripeterla in termini più terra terra.

Ora che la stagione è finita può essere interessante notare le differenze tra RTD e Moffat. RTD fa sempre molto affidamento sul lato emotivo delle storie oltre che sulla storia in sé (anche se la cosa, nelle stagioni più recenti, risulta chiaramente facilitata dopo anni di Dottore interpretato dalla stessa persona che interagisce con persone anche loro in giro da anni. The Parting of the Ways non era così emotivo). Anche il Moff si diverte a giocare con le emozioni dello spettatore, ma ci aggiunge sempre una buona dose di intricati e divertenti paradossi temporali e spesso una trama più solida prende il sopravvento.
E forse una delle più grandi differenze tra i due è che RTD tende a non anticipare mai nemmeno vagamente come le cose potrebbero risolversi (e quando accadono sembrano saltate fuori dal nulla, mentre in realtà sono programmate da prima), mentre il Moff, anche se non con tutto, spesso anticipa, pur ribaltando poi le cose in modo che ben difficilmente uno riesca a immaginarsi il vero svolgersi degli eventi. “Se una cosa non è dimenticata del tutto non è davvero morta.” Chi non ha pensato si riferisse a Rory? E invece si riveriva a tutto quanto, genitori, Dottore e TARDIS inclusi.

E tenendo presente queste differenze… è molto bello notare quanto, in realtà, la gestione Moffat si sia rivelata diretta erede di quella RTD. Diversa in queste e altre sfumature, ma che segue prepotentemente la via aperta dal buon Russel, di cui Moffat si è dichiarato più volte grande fan. Certo, forse c’è qualcosina di timey-wimey in più. Rimango sempre molto perplesso davanti ai fanatici di Moffat che insultano RTD e ai fanatici di RTD che insultano Moffat (ci sono anche questi ultimi, come ampiamente previsto dai due quando si passarono il testimone).

La scena del (post-)matrimonio è bellissima. Ho visto che qualcuno non l’ha trovata all’altezza del resto dell’episodio, ma personalmente credo sia quella che ho rivisto più volte in questi giorni. Perfetta, dai riferimenti dell’amico immaginario, all’arrivo del Dottore e all’”addio” finale. E Karen è bravissima nel suo ricordare il suo “raggedy Doctor”. Inoltre… happy ending! Dev’essere una prima volta… finora, il più “allegro” era stato il finale della terza, dove Martha se ne andava (forse per quello era allegro?), e con la morte del Master, poco prima, che lasciava il Dottore unico e ultimo dei Time Lord. Quindi no, non proprio allegro. Qui invece… everybody lives! E tutti partono col Dottore!

E ora? Natale? Com’è possibile attendere fino a Natale? Per fortuna prima vedremo Matt Smith scritto da RTD (!!!) in un episodio delle Sarah Jane Adventures, ma è trooooooooppo poco! Ah, e ci sarà Sherlock di Moffat quest’estate, ma… non è Doctor Who!

Varie!

– Credevo che avendo visto Angel ballare, le avessi viste tutte. E invece no.
– Amy, Rory e River Song sono ora più vecchi del Dottore. Molto più vecchi, hanno circa 2000 anni. Be’, non fisicamente, visto che tutto si è ripristinato. E River Song era in loop ed Amy ha “dormito”. Ma Rory… ha 2000 anni di ricordi! Pensare che la settimana scorsa ci chiedevamo se il Dottore avrebbe trascorso migliaia di anni nella Pandorica. 5 minuti ci ha passato, invece. Lui.
– Perché le due Amy e i due Dottori non hanno problemi a toccarsi, anche se sono le stesse persone in due punti delle loro linee temporali? Ma in fondo, non è la prima volta che due Dottori si incontrano, l’ultima volta proprio a cura del Moff.
– Ma un mondo senza Dottore sarebbe stato distrutto mille volte dai vari alieni. PERÒ nemmeno gli alieni esistevano nel “cuore del ciclone”. PERÒ alla fine Amy ripristina tutto l’universo prima del Dottore. PERÒ poi alla fine in effetti ripristina pure lui. PERÒ, comunque, come può la Terra orbitare attorno al TARDIS e tutto accadere nello stesso identico (quasi) modo? PERÒ in questi casi mi ricordo sempre di queste cinque parole: TARDIS Che Trascina La Terra, e la smetto di pormi domande stupide. Non è Star Trek e non vuole esserlo… non pretende di essere hard SF.
– Apro una parentesi. Rimango un poco perplesso davanti a chi dice che gli ascolti di questa stagione sono stati bassi. In UK qualcuno ha anche affermato che sicuramente casseranno Matt Smith per questo motivo il prossimo anno (??). Ignorando apertamente che gli episodi sono andati in onda mediamente un’ora prima (in pratica il sabato pomeriggio) rispetto al passato. O che la gente sempre di più guarda i programmi sull’iPlayer della BBC (più di un milione di viste a settimana per DW, il programma più visto dell’iPlayer, mentre due anni fa erano ancora numeri insignificanti). Per capirci, ho fatto due conti: mancano ancora i dati definitivi degli ultimi due episodi, ma ora la media della stagione è 7,8 milioni a episodio. Lievemente più bassa della quarta (8), uguale alle prime due, e più alta della terza (7,5). Senza contare gli ascolti dell’iPlayer, come dicevo sopra. E un’ora prima. Mah, qualcuno preferisce andare a cercare il pelo nell’uovo, anche inventandoselo quando non c’è. Poi certo, ovviamente non ci sono i numeri di The End of Time o Journey’s End. E grazie al…
Orient Express in space, a Natale? Mi ricorda qualcosa… O magari sarà su tutt’altro. Tra l’altro, secondo una voce, il Moff avrebbe perso lo script dello Speciale di Natale (???!??! Una copia ne hai? Ma figuriamoci! Sarà una palla dei tabloid inglesi.)
– River Song…. È sposata/vuole sposare il Dottore? . Ma cosa “sì”, mortacci tua?
– Amy resta! Yay! E non solo Amy, anche Rory! E sono sposati! E partono entrambi senza indugio, nemmeno la prendono in considerazione l’idea di restare a casa! Grandissimo Team TARDIS!
– Per fortuna niente cancellazioni di memoria… anzi, al contrario (anche qui!), ripristini di memoria già scomparsa prima ancora che iniziasse la stagione!
– Per fortuna l’idea che mi era venuta la settimana scorsa (sì, che fosse tutto una specie di “sogno” di Amy) non si è avverata nemmeno lontanamente.
– Per fortuna il TARDIS non ha avuto bisogno di un altro lifting.
– Per fortuna il fez è stato disintegrato (sì, lo so che l’ho già detto).
– Mancano ora solo tre episodi prima dell’episodio di Neil Gaiman.
– Moffat è ancora un pazzo furioso.
– Guardate un piccolo pazzo furioso che intervista il padre dopo la trasmissione dell’episodio, sabato sera.

The Big Bang è stato scritto dal papà del piccolo pazzo furioso.

(Grazie a Morry per l’aiuto!)

Episodio:
6

Stagione:
5


Finita! Anche questa magnifica quinta stagione oggi finisce… con la rocambolesca seconda parte dell’episodio finale. La Pandorica si è ormai aperta… il Silenzio dunque calerà?

Attenzione all’orario lievemente anticipato.

In replica .

Nella gallery trovate alcune immagini dell’episodio insieme al precedente.

Flattr this!

40 commenti su “5×13 – The Big Bang”

  1. Comunque la piccola Amelia mi fa morire 🙂

    E immagino che così come non è mai uscito “Bow-ties are cool” non sentiremo nemmeno l’equivalente di “Fezes are cool”. Pace.

    1. In realtà a parte la prima volta (in cui non si erano accorti che era una frase ricorrente… evidentemente traducono a braccio, forse per il poco tempo a disposizione, probabilmente perché è la norma) poi hanno tradotto con “sono forti”.

  2. Amelia guardami sai bene che è solo una storia, lo sai che non esistono stelle. (sigh)

    OK domande ma numero uno: in nome della sanità mentale cosa ti sei messo in testa?

    Amelia d’ora in poi lascerò i doveri di sbaciucchio al nuovo… Mr Pond.

    (Un minuto di silenzio per la prossima vittima illustre il Fez).

    1. Ahhhhh! Scusa non posso dirtelo finché non hai visto l’episodio diciamo solo che Rory sta alla grande così e inoltre i Ponds sul Tardis è più musicale!

  3. Ricordo che dopo i primi 10 minuti di Big Bang ero very very very VERY upset. Vediamo se anche voi.
    (Eccettuato il pre-titolo che è geniale).

  4. Pazzesco folle al limite dell’assurdo, persino per una sci-fi!!!!!!
    Mi è piaciuto?! Mmmm sì! Forse un tantino troppo assurdo?!! Non lo so.. Però bel finale di stagione.. Bene Amy, benissimo Rory (è il personaggio che mi è piaciuto di più – se non si conta River!) e Elevennnn ……… ^_^

    1. Eleven ^_^ ?? E vaiiiiiiiiii! Curiosamente a me certe trovate tecniche mi fanno storcere il nasino ma nel complesso un buon finale soprattutto per la scena del trio nel Taris alla fine e l’arrivederci a presto a Eleven di River. Dunque questa stagione ti ha fatto un pò affezionare nel suo ultimo blocco ad Eleven almeno la metà dei precedenti Dottori?

      1. Mmmm la mia faccina ha tratto in inganno…. 😉 ecco, affezionata non direi.. È sicuramente un Dottore strampalato e fuori di testa, IL Dottore a suo modo.. Però in quanto a “emozioni” che avrebbe potuto darmi stiamo ancora quasi a zero…. Ora però non vorrei aprire una Pandorica, perché il doppio episodio mi è piaciuto davvero!!!!

        1. ..io ho un’impennata di emozione forte quando vedo River, mi piacciono le canaglie evidentemente, anche se temo combinera’ guai grossi viste le frasi sibilline che pronuncia..e..oddio..chiudi.. chiudi.. colla! brugola!..cacciavite no, non e’ sonico ,peccato..per carita’ niente Pandorica!

  5. In nome della sanita’ mentale: cosa hanno gli autori DENTRO la Testa!!!..si mi e’ piaciuto un pochino meno ,soprattuto all’inizio ,della prima parte. E si, il Dottore e’ veramente vecchio! Elevencentric potra’ fornire un elenco dettagliato delle tante occasioni in cui si nota, ma lo si coglie proprio in contrapposizione ai comportamenti delle vecchie incarnazioni.Forse e’ dovuto al fatto che lo script ha un qualcosa di molto, molto piu’ perbenista rispetto al passato.Mischiato pero’a una vena di follia molto molto “immenso” Douglas Adams (sicuramente il Tardis ha la Guida Galattica in memoria, come farebbe ad andarsene in giro cosi?)
    Meraviglioso straromantico Rory e invidia nera per Amy che riesce a riportare chi non c’e’piu’ col ricordo…quanto ci abbiamo provato tutti..abbiamo bagnato di lacrime i libri sbagliati forse..

  6. Mio Dio,non ho mai visto nessuno ballare in modo così sconclusionato… tanto per restare sul leggerino!
    Episodio molto coinvolgente, ho fatto una certa fatica a seguire i balzi temporali del Dottore (con e senza mocio), ma in fin dei conti tutto è bene quel che finisce(?) bene; ho apprezzato moltissimo Rory (eroico nell’aspettare 2000 anni per proteggere la donna che ama, anche se lui è “di plastica”), mi è piaciuta Amy, e verso la fine, quando si fa chiudere nella Pandorica, finalmente anche il Dottore mi è sembrato abbastanza vecchio da essere veramente chi dice di essere!
    Adesso aspetto la 6^ stagione (a quando, mamma Rai4?) con impazienza, anche perchè River mi ha messo dei tarli (tesoro, matrimonio,sì…?)…

  7. A proposito: un grande applauso a River ed Amy per aver distrutto il fez!!!!
    Bastano già farfallini e bretelle, non aggiungiamoci anche ridicoli copricapi (per non parlare del cilindro del ballo)…

        1. Sono con te per il cilindro cappellaio matto (anche se si addice al character) ma il fez è una deliziosa chicca. Scusa ma prima mi era venuto un flash del sesto dottore che fa sembrare Matt una persona morigerata e… ehm. Please pace fatta?

          1. AAAgh! Ho dato un’occhiata al tuo link su youtube… il 6° è il Dottore che mi ha fatto pensare “ma che cavolo di trasmissione trash è questa? Ah, gli inglesi…” decidendo che non avrei MAI E POI MAI guardato una cosa simile (ehm ehm, mai dire mai…)!!! Totally awful!!!
            PS. pace fatta con chi?

          2. Oddio ho visto il video del 6° Dottore… mamma mia che colori sgargianti!!!! Non credo che avrò mai il coraggio di vedere le serie precedenti, dopo quello che abbiamo visto e che stiamo vedendo oggi… @_@

  8. Finalmente fine spoilers…
    Ho odiato il giochino dei paradossi “senza capo tutta coda” con cui Moffat trae d’impaccio il Dottore. Dopo tutta la fatica per metterlo lì dentro, nessuno ci spiega come si tira fuori 🙂

    Rory, già detto.

    Amy… beh ragazzi, a me mette i brividi ogni volta la scena del pranzo. Something old, something new, something borrowed, something BLUE. Come l’hanno tradotto? E’ una vecchia formula propiziatoria inglese sul matrimonio. E messa lì dentro era PERFETTA. I remember you Doctor, and you’re LATE for my wedding!

    1. …veramente nella mia zona io ho sempre sentito questa tradizione propiziatoria, da quando ho memoria di matrimoni.. il difficile e’ ficcare il blu da qualche parte, normalmente si risolve con un fiocchetto nella biancheria intima…forse e’ una riminiscenza di tradizioni celtiche (?!), geniale associarla al Tardis e al dottore!!

        1. Tipicamente (tranne l’anno di soli speciali) lo Speciale di Natale appartiene alla stagione successiva (per motivi molto pratici: li girano “insieme”).

  9. Dunque Pandorica Opens/Big Bang. Fine delle finzioni di Elevencentric questo episodio mi era piaciutissimo ed esponenziando i difettucci volevo elogiarlo e dunque mi allineo con piacere e soddisfazione ai plausi!!! Ho solo una grossa Pandorica sul lato tecnico che apro alla fine.

    L’inizio è brillante con tutto l’intercutting tra i personaggi della 5 (beh non proprio tutti, avrei gradito rivedere i gamberetti di Rosanna Calvierri o almeno Dorabella o le anatre di Leadworth)

    Murray Gold merita un abbraccio di gruppo per le sue composizioni e la lenta suspense intorno alla scatola sembra una di quelle partiture classiche del secolo XVIII-XIX per spettatori che hanno pazienza e fiducia e chi aspetta ottiene un crescendo e un culmine a tempo debito.

    Che fine ha fatto il dipinto di Van Gofh? River l’avrà riportato a Liz 10 nel 5145? Un inciso su Liz sarebbe stato bello vederla insieme a River fare la bulla con lo Stone Dalek, lei lo avrebbe fatto anche ballare prima di sparare al poveretto.

    “Ave dolcezza” i traduttori nell’unico caso evah sono riusciti a fare di meglio dell’originale.

    Spoiler stavolta viene detto da River per proteggere se stessa dalle fregature della timeline.

    Stonehenge non è in CGI è la vera Stonehenge (ma va?) peccato che River si accontenti di non palesare il mistero perché bastava un clic per andare a spiare i giorni della costruzione.

    Unica nota negativa: i cybermen sono brave persone ma io gli associo allo sbadiglio megagalattico! Ma giuro che la prossima volta mi impegnerò ad amarli pure carnalmente. Il cyberman che ondeggiava ubriaco con Amy (per restare in romano) non se poteva vedè. You will be assimilated. Ma ciucciati il cybercalzino.

    Unica nota negativa 2 (?): il ritorno di Rory è procrastinato fino al comicoide. Abbiamo capito che è Rory (beh quasi). Rory ciao come stai? Nessuna risposta sugli eventi? bene allora togliti docilmente di mezzo che qui c’è una Pandorica che si deve aprire. Rory stai bene vestito da romano adesso togliti.

    Il discorso del Dottore al concerto delle astronavi epicoide vince. Ma perché le navi ci hanno messo così tanto ad arrivare dopo la navetta dalek esploratrice? Buu.

    Cliffhanger: ottimo. Di più. La composizione Amy’s theme sprigiona alla fine brividi ed epiche farfalle allo stomaco.
    http://www.youtube.com/watch?v=TjzWmgqoJz4&feature=related
    Però l’alleanza cosa spera di ottenere incarcerando adesso il Dottore? E se volevano il Tardis era a cinque minuti di cavalcata non ditemi che non l’hanno visto, potevano costringere il Dottore a farli comodamente entrare. Non è che i daleks sapevano del inghippo luce ripristinatrice e ne avevano posizionato uno per rimanere l’unica razza in quel pezzo infimo d’universo rimanente? Suona psicologia dalek per me.

    Amelia non ci sono le stelle. Ma eclissati. Ci sono eccome e sono meravigliose ed inconoscibili.

    Il pezzo al museo è il pezzo forte della serata. Tre Ponds, una loop River che continua a ripetere mio amour come un disco rotto, il moccio, l’emerito fez, l’eliminazione dello Stone Dalek e dunque dei Daleks per almeno tutta la 6 stagione con un colpo solo di bloody cool River. Ma tanto il Dottore tira fuori di tutto dalle tasce che sono più grandi all’interno che farà rispuntare il fez già nel “prossimo” episodio.

    Commovente il discorso ad Amy. “because you’re… special”

    Torno indietro: Indiana Jones all over the place: “the kind i just put in your wine blue boy” e il timbro all’apertura del portale e la ricerca della Pandorica Perduta.

    Finale fiabesco e gioviale, parentesi matrimoniale che ci consente di riavere il trio intatto per nuovi viaggi. Purtroppo non vedremo l’Orient Express in Space ma immaginiamo pure che sarebbe stato bellissimo esserci.

    Promossi!! Grazie a tutte/i quelle che hanno apprezzato l’episodio. Ma io che centro mica ho contribuito all’episodio ? Beh un po’ l’hai fatto hai contribuito ad abbassare le aspettative. Ah già.

    Dunque ecco la Pandorica-parentesi: seguitemi dunque: ho una domanda su una cosa che ancora non è chiara dopo molteplici visioni (se qualcuno può delucidarmi):

    Come funziona l”eye of the storm” della Pandorica? Vengono tutti pietrificati, le supernove esplodono in danza sincronizzata (a quanto parte le Pandorica elimina anche i limiti della luce visto che dal pianeta si vedono tutte le nove. Lo so poetica licenza e mi è piaciuta eccome) le persone vengono lentamente cancellate (questo spiega le figure che si dissolvono nel museo di Cardiff e Amelia) ma in qualche modo Rory ed il corpo di Amy esulano da questa categoria creandone una propria. Dunque come funziona fisicamente l’eye of the storm tutti pietrificati- tutti protetti o la luce della Pandorica è selettiva e furbetta? Mi viene in mente un’idea verosimile: e se non ci fosse una Pandorica ma molteplici Pandoriche create per un universo che periodicamente si rinnova (very time-lord-ish) implodendo e restaurandosi e la luce consentisse a pochi di afferrare l’enigma e riportare indietro il ricordo dell’universo precedente ora soppresso?

    PS: ci tengo a precisare che in noou way questo ha soppresso il mio viewing pleasure da questo bel finalone così diverso dagli altri.

    PSS: per chi ha finalmente amato Rory nel suo empatico waiting (dico evvai! Quanto ci avete messo 2000 anni?) o vestito da centurione avrà una piccolissima sorpresa nell’episodio di Natale ma Amy e Rory eccetto l’inizio ci saranno parecchio meno in Carol, ma hanno già avuto il loro spaziolone qui no? e ne avranno subito dopo.

    Ah Laz si considera il prossimo episodio 6 stagione giusto visto che Moffat ha detto che ben appartiene alla 6 lo è anche per voi/noi? Just asking.

    Celebro, se posso come, per Ten questa fleshiata composizione per la 5 serie: http://www.youtube.com/watch?v=erVy2wYDMUs

    1. Sì be’, i limiti fisici sono sempre inesistenti nell’universo di Doctor Who (penso al TARDIS che trascina la Terra, lol), ma… direi che è scontato che la Pandorica è furbetta, d’altra parte… è una Pandorica! Cmq Amy è special, appunto, e i suoi ricordi sono più importanti degli altri… direi che questa è la “scusa” più pratica che può giustificare la storia.

      PS: A me il cyberman qui non ha dato fastidio, pur odiando i cyberman! Usandoli con cautela mi vanno bene. E ho amato il ritorno di Rory. Il Dottore non lo scaccia, ma al momento ha un problema che sembra più pressante (in realtà è lo stesso, ma lui che ne sa?). E non avrebbe comunque potuto risolvere il mistero di rory in cinque minuti.

  10. questo finale di stagione è stato davvero stupendo!!!
    il cazzottone di rory al doctor è stato mitico( e ancora più mitico è stato doctor che si riprendeva), emi che uscendo dalla pandorica analizza se stessa per capire dove si trova, il dottore che balla come uno che ha i topi nei vestiti,river che cataloga subito il dottore “il dottore è un bugiardo!” e per non parlare di rory che protegge la sua bella ad ogni costo per 2000 anni!
    davvero un bel finale…ma due cose mi lasciano perplessa:
    1 come ha fatto il dottore ad essere nel futuro???, cioè, tornare indietro e avvertire rory, lasciare il messaggio alla piccola amy, far credere agli amici di essere morto…lo si spiega tramite una sorta di ciclo..ma dove inizia questo ciclo????
    2 se con l’esplosione del tardis esplodono tutte le stelle, allora esplode anche il sole…ora è vero che nel futuro il tardis esplodente è facente funzione di “sole”, ma la nostra cara stella,esplodendo ,non ha distrutto la terra???
    misteri…da doctor who XD

    1. La Terra aveva una Pandorica che dunque procrastina la dissoluzione degli oggetti al massimo e la sua presenza è possibile che “protegga” l’integrità temporanea del pianeta o abbia impedito alla stella di implodere poi quando una stella esplode dal nulla (cosa che non succede mai) il contraccolpo è lento, “lento” in termini di spazio corrente giusto il tempo che serve proprio ai quattro per risolvere il puzzle.

      1. quindi dipenderebbe dalla pandorica….mmm ci avevo pensato, ma la (poca)parte razionale del cervello che ancora mi è rimasta si rifiutava di accettare la risposta 🙂

        1. Ah tu non l’hai messa in standby durante la visione? Che ignara (lol)! Per il paradosso temporale oldstyle non finisce e non inizia è solo il vecchio comodo “big ball of wibbly wobbly timey wimey… stuff.” di cui Moffat è deliziosamente malato.

  11. Tutto molto bello ma i io i Dalek in italiano non riesco ad ascoltarli! Doppiati in modo vergognoso! E i Cybermen ieri sera? La paperella della mia vasca ha una voce piu’ aggressiva! Se vi e’ piaciuto in italiano dateci un’occhiata in inglese! Consiglio l’applicazione gratuita per iPhone “iDalek” x capire che in lingua originale sono un’altra storia.

  12. Sì, le gag di questo nuovo Doc sono formidabili!
    E’ terribilmente spassoso con tutti quei salti temporali all’inizio e il Fez con lo spazzolone… XDXDXD
    se fossi stata in River avrei prima fatto secco lo spazzolone e poi avrei premiato il Fez per essere sopravvissuto!

    Dio adoro quella donna! Non vedo l’ora che diventi fissa della serie perchè quando lei e Eleven sono insieme fanno scintille e il divertimento e l’intreccio sono ai massimi livelli.
    Detto questo: tutto e bene quel che finisce bene. rory è salvo ed ha la sua bella, totalmente meritata devo aggiungere.
    Finalmente Doc si è vestito a festa ma l’abito gli stava male! XD
    E Amy… ancora vuole baciarlo? XD Vabbeh che vorrei farlo anch’io a volte, ma cielo ragazza ti sei appena sposata, sarò all’antica ma certe cose le trovo fuori luogo. Fortuna che Doc ha dissimulato su Rory.
    Le stelle sono tornate, Dalek ha implorato (e io avrei baciato River per

    Mi aspetto moltissimo dalla 6° stagione, e spero che Rai4 la facia arrivare presto.

    1. Scusate!! Si è postato senza consenso! XD

      Dicevo: Le stelle sono tornate, Dalek ha implorato pietà (e io avrei baciato River per* quello spettacolo inatteso!), e i novelli sposi hanno a disposizione un viaggio di nozze eterno. Beati loro! XD

      P.s : avrei voluto che anche i Sontaran chinassero il ‘fagiolo’, ma poco male.
      Aspetto l’episodio di natale! ^^

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.