Stonehenge.

5×12 – The Pandorica Opens

Stonehenge.Episodio: 5×12;
Titolo: The Pandorica Opens;
Titolo italiano: La Pandorica si apre;
Data di trasmissione in UK: ;
Data di trasmissione in Italia: ;
Scritto da Steven Moffat.

Trovate il nostro commento dettagliato all’episodio su Serialmente. EDIT: Serialmente non esiste più, trovate il post direttamente qui.

“Invasion of the Hot Italians.”

Iniziamo con una semplice considerazione OMGWTFDOCTORWHO!!!!

Ricomponiamoci. Una domanda sorge spontanea: ma se voi voleste mandare un messaggio al Dottore ed essere certi che il Dottore lo riceva, come fareste? Non avete a disposizione carta psichica e incidere qualcosa su una scatola nera che finirà in un museo è già stato fatto, siate originali! Niente? Vi lascio un po’ di tempo per rifletterci e ci torneremo sopra più avanti…

Finalmente ci siamo! L’agognata Pandorica, qualsiasi cosa sia, si aprirà in questo episodio – o almeno così promette il titolo – e l’intera story-line della stagione inizierà la sua fine. Amy, le crepe, il silenzio, il TARDIS che esploderà (?), Rory… tutto avrà una risposta. O almeno si spera! Ma torniamo alla domanda iniziale…

…be’, è semplice: Mandate un segnale utilizzando le pietre di Stonehenge in tutto lo spazio-tempo; van Gogh lo intercetterà nella sua follia e dipingerà un TARDIS che esplode che verrà ritrovato da Churchill che proverà a chiamare il Dottore, ma ritroverà la sua chiamata inoltrata dal TARDIS a River Song che fuggirà di galera, ruberà il dipinto di van Gogh a Liz Ten, farà in modo di riuscire a viaggiare indietro nel tempo fino a scrivere su di una parete rocciosa del primo pianeta dell’universo le parole più antiche mai scritte nella Storia. E queste parole naturalmente sono “Hello Sweetie” seguite da coordinate spazio temporali e forse dal soprannome del Dottore (??).

Semplice, no? Chi non ci avrebbe pensato? Ed è in questo allucinante modo che inizia l’episodio. Il Dottore ed Amy raggiungono le coordinate, un accampamento romano in Gran Bretagna, dove River (che si fa passare per Cleopatra) mostra loro il dipinto. Dipinto intitolato “La Pandorica si apre”, come l’episodio. La Pandorica è sicuramente in quella zona e in che luogo migliore potrebbe mai essere se non sotto Stonehenge? Sotto la “Altar Stone” si cela una scala… che porta a una stanza segreta con un enorme cubo: la Pandorica. Che effettivamente ha iniziato la procedura d’apertura; fra qualche ora sarà aperta. Leggenda vuole che il più potente guerriero dell’universo sia rinchiuso al suo interno. Problema: il messaggio non l’ha sentito solo il Dottore, infatti centinaia di migliaia di navi Dalek, Cyberman, Sontaran, Silurian, Slitheen e chi più ne ha più ne metta stanno convergendo su Stonehenge. Il Dottore guadagna un po’ di tempo intrattenendoli col microfono manco fosse a Wembley, ma lo scontro sembra essere inevitabile.
Un Cyberman semidistrutto messo di guardia sta quasi per uccidere Amy che viene salvata da… Rory! Che non si sa come si è ritrovato lì dopo essere morto. Ovviamente Amy non lo riconosce. River intanto sta cercando di portare il TARDIS a Stonehenge, ma il TARDIS fa le bizze e la porta invece a casa di Amy il prossimo sabato (letteralmente… questo sabato, 26 giugno 2010). Qui River trova un opuscolo sui Romani in cui sono rappresentati con precisione proprio i Romani che sono al momento con il Dottore e con Amy. E trova un libro sul vaso di Pandora. Il periodo storico preferito di Amy e il suo libro preferito. È una trappola! Qualcuno infatti è stato a casa di Amy per documentarsi su come prepararla. Chi? Be’… tutti quanti. La Pandorica infatti si apre e al suo interno… non c’è nessuno! Perché i Romani si rivelano essere Auton comandati dalla Nestene Consciousness e fanno prigioniero il Dottore mentre appaiono Dalek, Cybermen, Sontaran e compagnia… un’incredibile alleanza formatasi per contrastare una volta per tutte il Dottore e rinchiuderlo all’interno della Pandorica per sempre. Perché, secondo loro, il Dottore distruggerà l’universo. Ma noi sappiamo che non è il Dottore, è il TARDIS, che ha smesso di rispondere ai comandi di River e sta per esplodere, mentre un’inquietante voce ripete “Il silenzio cadrà”. Ed Amy? Anche Rory si rivela essere un Auton, ma a differenza degli altri i suoi ricordi sono reali e lui non vuole morire un’altra volta… il suo corpo però smette di obbedirgli e spara ad Amy proprio mentre lei stava ricordandosi di lui.

Quindi: il Dottore è rinchiuso nella Pandorica, Amy è morta (?!), tutte le stelle stanno andando in supernova e il TARDIS sta esplodendo con River Song al suo interno. Credo che la definizione di cliffhanger debba essere rivista alla luce di questo episodio.

Ora… che dentro la Pandorica ci fosse il Dottore era la cosa più prevedibile al mondo. Chi altro è così potente? E chi altro ispira altrettanta paura? E perché tutti sapevano della cosa tranne lui? Però, francamente, io mi aspettavo ci fosse già dentro. Una sua incarnazione futura. Un Matt Smith più vecchio. Una sua incarnazione passata (Christopher Eccleston? Paul McGann? Okay, okay, improbabile). Una qualche incarnazione alternativa… insomma, tutto mi sarei aspettato tranne che la Pandorica fosse vuota e in attesa che lui ci venisse imprigionato. E da tutti i suoi nemici alleati! Un’alleanza che probabilmente con i Dalek “difettosi” precedenti non sarebbero mai riusciti a fare, ma i Power Rangers sembrano un po’ più furbi e non si fanno problemi a scendere a compromessi se è l’unico modo di liberarsi definitivamente del Dottore. Praticamente è il rovescio di The Stolen Earth: invece degli amici del Dottore a radunarsi qui sono i suoi nemici! Moffat è un pazzo furioso.

E Rory! Anche qui, fin dalla sua morte abbiamo dato tutti per scontato che nel finale sarebbe tornato. E infatti torna…

“Ah ah, ecco Rory, meno male! Ma già si sapeva…”

… … … No.

Non è Rory, è un Auton con i suoi ricordi. Che uccide Amy in una delle scene più drammatiche della stagione.

Anche se personalmente spero trovino il modo di recuperarlo comunque… perché tutti amiamo Rory! In realtà ora non saprei più cosa aspettarmi… se in questo episodio il Moff s’è divertito a ribaltare completamente (pur rispettandole!) le aspettative di chi già immaginava qualcosa (il Dottore nella Pandorica, il ritorno di Rory), nel prossimo… boh? Nel senso che non credo sia possibile avere alcuna idea su cosa potrebbe accadere. Certo, chi di noi ha fatto bene attenzione a Flesh and Stone (e forse anche The Eleventh Hour), come avevamo detto allora, immagina cosa potrebbe succedere… ma come si possa giungere a quello e soprattutto perché è assolutamente fuori da ogni previsione.

Ma prima di pensare al prossimo episodio, restiamo ancora un po’ su questo… come sempre Moffat non lesina le scene divertenti e l’incontro Dottore/Rory è memorabile. Per non parlare dell’elaborato metodo per far giungere una comunicazione al Dottore. Credo che in quanto follia questo non si possa superare e dubito vedremo ancora simili “Hello Sweetie”. L’idea di usare alcuni personaggi visti nel corso della stagione per aprire il finale, poi, è fantastica. Soprattutto l’inizio drammatico dal povero Vincent e il disegnino di River… anche semplicemente il pre-sigla varrebbe l’intero episodio!

E River? Con tutto questo marasma di avvenimenti si rischia di scordarsi di River, alla cui storia questo episodio aggiunge un altro interessante capitolo. Questa è, secondo il suo punto di vista, la prima volta che la incontriamo e scopriamo che era già in prigione (quindi dopo ci tornerà) e che è stato davvero il Dottore a insegnarle a pilotare il TARDIS (quindi l’ultima volta scherzava, come era già ovvio). E lo pilota davvero come se fosse la cosa più naturale del mondo, come se avesse viaggiato anni e anni con lui. O come se ne avesse avuto uno anche lei. Mmmhhhh. E non ignoriamo le ultime parole dell’episodio, che sono proprio sue: “my love”. Che come al solito in inglese potrebbe anche essere ambiguo…

Note varie sull’episodio:

  • Stonehenge! Finalmente il Dottore va a Stonehenge (che io ho sempre amato). E anche sotto a Stonehenge, non molto plausibilmente (chissenefrega). E casualmente due giorni dopo c’è stato il solstizio, dove migliaia di figli dei fiori si sono raccolti a veder spuntare il sole (e non capisco perché loro, solo quel giorno, ci possano entrare gratis mentre se ci voglio andare io un altro giorno devo pagare 85 sterline, mpf /rant).
  • Il regista è un genio. Durante le scene in cui viene scoperta la Pandorica ha messo in sottofondo per gli attori il tema dell’Arca de I predatori dell’Arca perduta, per dar loro ritmo e atmosfera… e senza saperne nulla vedendo quella scena avevo pensato esattamente a quello! Merito anche di Murray Gold, naturalmente (che ci ha messo la sua, di musica, anche in questo caso stupenda! CD! CD!).
  • Ma quel quadro… venderne delle stampe? Io lo comprerei subito.
  • No, non mi interessa che la parete del Pianeta Uno sembra uno scenario dipinto di un film degli anni 50.
  • E nemmeno che è impossibile che dalla Terra si vedano tutte le stelle che vanno in supernova nello stesso momento.
  • E nemmeno che in The Impossible Planet il TARDIS non era in grado di tradurre la lingua di Satana mentre qui il Dottore si aspetta che traduca una lingua antichissima e sconosciuta a tutti.
  • E la voce nel TARDIS? Chi sarà? Sembrerebbe il Dream Lord (cioè sempre il Dottore).
  • Matt Smith è nato per fare il Dottore. Punto.
  • Moffat è un pazzo furioso.

E ora? Considerazioni non spoiler sul prossimo episodio (facile non spoilerare… non so nulla! Non voglio nemmeno guardare le clip che hanno iniziato a uscire oggi):

  • Amy sicuramente risorgerà in qualche modo, ma… resterà per una seconda stagione? Non ci sono stati annunci ufficiali, se non sbaglio, anche se tutti sembrano dare per scontato che tornerà (lei e Matt inclusi). Ma è gente ben nota per mentire (giustamente) su queste cose! E le riprese della sesta stagione non iniziano fino a fine luglio.
  • Il TARDIS… avrà bisogno di un altro lifting?
  • Il Dottore uscirà sicuramente dalla Pandorica, ma… quando, in tempo soggettivo? Passeranno secoli (o millenni!) alla Jack Harkness? Speriamo di no.
  • Perché “solo il Dottore può pilotare il TARDIS?” E River? Chi è River Song? (<— come se avremo una risposta a questa. AH!)
  • Visto che il tempo può essere riscritto… c’è il vivo pericolo che alla fine tutto venga azzerato e si ritorni da capo. Ma spero di no, perché le cose accadute in questa stagione mi sono piaciute! In alternativa mi andrebbe bene anche se semplicemente Amy, il Dottore e Rory (se sopravvive) si ricordino tutto. La cancellazione degli eventi dalla memoria di una companion l’abbiamo già avuta e direi che una volta basta!
  • E se fosse tutta una… nah, m’è venuta in mente un’idea folle che sicuramente non può essere e quindi non la dico, perché se poi fosse vera mi verreste a dire che vi ho spoilerato! Vi farò sapere la prossima settimana.
  • Moffat è un pazzo furioso.

The Pandorica Opens è stato scritto da un pazzo furioso.

(Grazie a Morry per l’aiuto!)


E finalmente siamo giunti all’inizio del finale… la Pandorica si aprirà, come preannunciato fin dalla 5×01 dal Prigioniero Zero. Ma cos’è la Pandorica e cosa/chi c’è al suo interno?

In replica . Sempre , tornano le repliche della seconda stagione con “Love and Monsters“.

Nella gallery trovate alcune immagini dell’episodio insieme al successivo (SPOILER!)

Flattr this!

42 commenti su “5×12 – The Pandorica Opens”

  1. Questo è l’episodio del caro Moffat che mi piace davvero di meno. A parte l’inizio brillante migliora solo dopo molteplici visioni e netti tagli a parti centrali che lo atterrano come pesi alle caviglie. Secondo me il problema è il montaggio e in un certo trascinare lentissimo nella parte centrale intorno alla piccola scatolina blu polverosa e anzi alcune parti io le togliere effettivamente (non le nomino per chi non le ha viste). Una versione “alleggerita” della durata sarebbe stata benvenuta per entrambe le parti. Per chi si aspetta un episodio finale pirotecnico tipo RDT dico per fortuna NO, ripensateci perché Moffat ha ben altro stile ben più ponderato e carezzevole. Comunque posterò il mio commento domani sulla pagina di BB. Immagino anzi profetizzo che sarà l’episodio doppio che (giustamente) dividerà di più le opinioni ai poli.

      1. Guarda la mia è in realtà una tattica per far apprezzare al meglio a Chiara e Caterina questo episodio dicendole che sarà mogio mogio e pure noioso.

        1. Di solito funziona con chi vuole la luna da un finale venderlo a poco prezzo (lol). Comunque ti dirò cosa toglierei domani e magari approverai un pochino.

        2. @Elevencentric: ahahhah sei un grande!!!! ahahhah
          vedremo vedremo!! il trailer comunque presagisce cose grandiose…. 😉

          1. Nuuu il trailer era spoilerante oltre ogni nudità!! e inoltre sbandiera solo le parti up. Comunque se ti piacciono i romani, la polvere, le scatoline blu e le ragnatele questo episodio ti piacerà. Ah tra l’altro questo episodio è tutto BLU BLU BLU dall’inizio alla fine. Se vi piace il blu siete serviti…

          2. Rispondo qui su! Chiara allora ve la siete giocata sarà dalla mia parte nella crociata contro la parte centrale di Il Pandoro Si Apre.

  2. Penso che la pausa centrale sia fatta ad arte per evidenziare il precipitare degli eventi che segue. Ecco, comunque, come mai non ti piace vedere Pandorica Opens staccata dal suo seguito 🙂

    Poi considera che essendo io uno spettatore bovino, che non ragiona minimamente mentre guarda, ero ben lungi dall’aver capito chi doveva stare nella scatola, e per me è stata una graditissima sorpresa…

    A mio avviso Big Bang, invece, è estremamente pirotecnico (il pre-titolo è già un colpo di scena pazzesco… and this is where things get complicated, diciamo 😉 ) nonché drammatico, ovviamente. “Carezzevole” non mi era venuto in mente, guardandolo, come aggettivo 😉

  3. @Elevencentric: grazie per la cortesia, ma credo proprio che ti stupirò e magari questo episodio (doppio) mi piacerà da morire… non è detto che solo gli episodi pirotecnici con fenomenali trovate siano appassionanti, infatti io ho apprezzato anche quello di ieri sera (The lodger), che non aveva nessuna trovata particolare, anzi trovo si rifacesse un po’ a certe serie anni ’60, molto dimesse e senza strane trovate…

    1. Molto bene! Ti piacciono i romani? e la polvere? e il blu? e il pacing dimesso… ok la smetto. Davvero questo è l’unico episodio di DW con cui io ho problemi tecnici visto ristrutturerei tutto eccetto l’inizio, la microfonata e la fine. Se che mi stupirai Caterina e spero tu avrai un’opinione più pura che farà sembrare scema la mia.

  4. appena finito l’episodio che,secondo me, non è mai stato così ricco di colpi di scena e di collegamenti con le vecchie puntate e le vecchie stagioni!!! in una sola puntata si sono visti tutti i cattivi di 4 stagioni riuniti in un’alleanza di “bastardi” galattici!!! poi la morte di Emy e di River…
    Che dire…. un finale di stagione che si preannuncia tutto da gustare domani con l’ultima puntata mega carica!!! provate a dirmi di no…. 😉

    1. Assolutamente. Ne approfitto per dire una cosa che mi scordo sempre di dire… non è “Emy”, è “Amy”. Ma non è colpa tua, ma della competente persona che ha fatto i credits dei doppiatori in coda alle puntate che ha messo “Doctor Who” ed “Emy”, appunto. Ora, se per “Doctor Who” si può chiudere un occhio (prima di David Tennant lo indicavano così anche in originale… ma David ha fatto giustamente notare che si chiama “The Doctor”, non “Doctor Who” e hanno cambiato), ma per “Emy” decisamente non ci sono scusanti!

      1. E se vi dicessi che c’è di peggio? Nella trama del digitale di RAI4 che si può vedere durante la trasmissione della puntata (a me ad esempio si può vedere schiacciando il tasto “INFO” del decoder) sapete cosa esce fuori? “DOCTOR WHO – tramagenericablablabla di Vari con M Smith, A Pond e R Williams”. Sì, avete letto bene! A quanto pare ci sono Amy Pond e Rory Williams che interpretano… loro stessi!!! XD

  5. OH MY GOD..HO MY GOD !!!!!!PIROTECNICO!!!!! Un frullato di danni incalcolabili fatti dal Dottore, sentimento e nostalgia, storia e archeologia, genio e cialtroneria. Il Dottore Piazzista che urla a tutti i vilain dell’universo e’ adorabile. C’e’ del gusto a soffrire fino a domani sera, ma una settimana intera non l’avrei sopportato.

  6. E no Laz ho promesso che non avrei spoilerato troppo e dato che considero questa un’unica storia mi verrebbe da citare anche BB. Comunque ho rivisto anch’io ed è un grandissimo episodio, con un crescendo notevole (The Pandorica Suite) come lo ricordavo (più che altro era una messa in scena il mio denigrare per esaltarlo ma mi sa che non ha funzionato). Tradotto bene anche in italiano per elogiare anche il doppiaggio tranne (va beh lo dirò dopo). Comunque certe cose che ho scritte le specificherò: per accennare *cof* cyberman *cof* auton rory.

      1. Laz è uscito un brevissimo behind the scene americano divertente in cui il Dottore dice (taglia pure se lo consideri spoiler non preoccuparti visto che è del 6×01):

        “I’m being extremely clever up there and there’s none to stand around looking impress what’s the point in having you all?” ovviamente LOL per il tono folle in cui lo dice.

  7. Cavoletti! Devo aspettare domani per vedere l’ultimo quarto d’ora della puntata!!! Però per ora posso dire: wow che inizio scoppiettante!!!! River è una grande, quando c’è lei il pepe non manca! Divertentissima la scena dell’incontro tra Rory e il Dottore.. e poi mai ambientazione fu più azzeccata! STONEHENGE!!! da brivido! Il Dottore che dà spettacolo sulla Pandorica?! Mmmmm insomma.. Però potrò dire di più domani dopo la replica!!

  8. Ops! C’è una crepa sul mio muro che mi guarda in modo inquietante…. brrr!!!
    Piuttosto, riguardo all’episodio, anch’io ho apprezzato molto la parte del Dottore-speaker tipo stadio rock, sembrava quasi la scena di Incontri Ravvicinati del 3° Tipo, quando tutte le astronavi fanno una sarabanda sopra i terrestri che aspettano al Devil’s Rock…
    Impagabile la faccia del Dottore quando vede Rory, e mi lascia un po’ così River quando alla fine apre la porta del Tardis e si trova davanti un muro di pietra(??) e dice “mi dispiace, amore mio”:???? “My love” in inglese vale sia questo che qualcosa di più impersonale, no? E ci lascia con mooolti dubbi…

  9. … “mi dispiace, amore mio”???????? CIOèèèèèèèèèèè????!!!
    Vabbè a parte questo, bellissimo episodio!!! Che colpi di scena ragazzi!!!! River e Amy morte, il Dottore che è diventato il nemico numero uno dell’Universo e i suoi più grandi nemici che si coalizzano!! @_@
    @Elevencentric: io non taglierei assolutamente NIENTE!!!!

    1. Evviva!!! OK la psicologia inversa funziona ancora? Speriamo che BB non ti deluda troppo poiché è un episodio *davvero* liscio e calmo e (adesso dico sul serio) se ti piacciono i paradossi insaccati nei paradossi, i loop temporali, i dolcissimi sacrifici e i musei egizi (a me si tutti e quattro), l’episodio non mancherà di spararteli a bizzeffe. Inoltre Young Amelia one-girl-show per i primi minutini e Tre Ponds di diversi gradi d’erà!

      1. mmmmm in effetti mi piacciono tutte le cose che hai elencato anche se spesso e volentieri il mio cervello mi si incastra…. 😉
        ma se mi dici che è (questa volta DAVVERO) calmo e liscio non so… I will see …

  10. è fairy tale-like, sognante, non c’è più minaccia gigantesca e ma è più implicita e sottile, ed il resto è più una discussione tra i quattro su come risolvere l’inghippo blu, una ninna nanna e una risoluzione lievissima come l’aria che si respira. Ottimo umore d’aprile è un prerequisito l’apprezzamento dell’intreccio, del fez, e più di tutto compassione per la situazione di Rory Pond quando fa la scelta che definisce in futuro il suo personaggio.

      1. You got it! per non parlare dell’episodio dickensiano al solo pensarci le farfalle del mio stomaco si mettono a ridere sul pavimento come delle bambine!

    1. io invece lo definirei drammatico, folle e commovente. Avremo visto episodi diversi? 😉

      Rory for President. E penso che le signore andranno in brodo di giuggiole, al riguardo.

      1. Già solo i primi secondi dell’episodio con il motivetto di Amelia cambiano completamente tono con il cliffhanger delle supernove della prima parte, tutta la parte di casa Young Amelia, le stelle che non si vedono, il paradosso classico come via d’uscita, la storia del Ragazzo Che Aspettò, l’ultima stanza dell’universo in cui si può ancora cambiare, il ricordo come mezzo di ripristino, ecc mi fanno ascrivere questa storia nel reame (da me amato comunque) della favola (a dispetto della situazione concreta). Un pò folle, concesso, ma una follia di routine se parliamo di DW.

    1. Shhhhhhhhh. OK fino a stasera non *accenno* più niente hai ragione, ma dato che stiamo per finire presto avremo la stessa quantità di risposte.

  11. questa puntata è stata bellissima!!! ma ho paura che nella seconda parte faticherò un pò a capire come faranno i vari pezzi a tornare al loro posto…vabbè ancora un’ora di attesa

    1. Amico/amica mia una cosa è certa ti gratterai la testa chiedendoti se ti piace perché certi dettagli sono dopo visioni opinabili e io ho ancora delle precise domande su come funziona esattamente la luce della Pandorica.

      1. elevencentric hai proprio ragione!! mi sa che mi toccherà(e lo faccio anche con piacere) guardarlo molte altre volte…secondo me la luce della pandorica funziona un pò come un libretto di istruzioni…cioè, ora mi spiego meglio, tutte le particelle di “universo reale” che vi sono contenute entrando in contatto con gli elementi del'”universo paradosso” gli dicono ome funzionare; ad esempio con i dalek (ombre di ciò che non è mai esistito) il contatto con la luce gli consente di mettersi in moto e funzionare.spero di essermi saputa spiegare.
        cmq sono un’amica 🙂

        1. Certo quello era un punto chiaro. Chissà in che modo è invece è servito al Silenzio questo mega lifting operato dalla Pandorica alla struttura del universo se è servito a qualcosa.

  12. Ho appena rivisto l’episodio e sì, sono tutti tocchi in questa stagione. tocchi e tonti! XD
    Bellissima l’idea della Pandorica, soprattutto per me che il Mito di Pandora era il mio preferito, che la ‘scatola’ fosse una trappola c’ero arrivata dalla specie di favola raccontata da Doc-Eleven circa a metà puntata.
    L’idea di metterla sotto Stonehenge, all’inizio l’ho trovata scontata, ma poi mi ha presa lo stesso.
    L’alleanza: ancora più scontata dopo che Doc fa il discorso ad effetteo via radio (molto ben riuscito, mi sono venuti i brividi), perchè Dalek e Cybermen si sarebbero dovuti fare a pezzi di loro senza aiuto… XD
    Ma, sarò io? Non credo.

    I tempi comici in tutta la 6° serie li ho trovati un po’ forzati, ma poi sono così spassosi con Doc e le sue improbabili sproloquiate, e le gaffe da grande-scemo-che-non-è che non ci faccio più caso…
    Che dire bellissima puntata, ma perchè deve sempre finire con tutteeee le stelle che fanno booommm?! XD

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.