Il dottore e Madame de Pompadour.

2×04 – The Girl in the Fireplace

Il dottore e Madame de Pompadour.Episodio: 2×04;
Titolo: The Girl in the Fireplace;
Titolo italiano: Finestre nel tempo;
Data di trasmissione in UK: ;
Data di trasmissione in Italia: ;
Scritto da Steven Moffat.

Il TARDIS, con il Dottore, Rose e il neo-companion Mickey, giunge su un’astronave abbandonata. E in questa astronave ci sono delle “finestre” (come da osceno titolo italiano) che danno… sulla Francia del 1727. Il Dottore ha così l’occasione di fare la conoscenza con la giovane Reinette che, crescendo, sarà nota al mondo come Madame de Pompadour.
Nel frattempo Rose e Mickey non si odiano come dovrebbero dal finale dell’episodio precedente, per il semplice fatto che… Moffat non aveva letto “School Reunion” prima di scrivere questo episodio! Un piccolo incidente di percorso (probabilmente anche dovuto al fatto che RTD non leggeva le sceneggiature di Moffat in anticipo per non spoilerarsi!)

Comunque, come appena detto, questo è l’episodio di Steven Moffat della seconda stagione e quindi ha vinto il premio Hugo nel 2007, battendo “School Reunion”, il finale di stagione dello stesso Doctor Who, un episodio di Battlestar Galactica e uno di Stargate SG-1.

La storia è davvero particolare e unica perché vede il Dottore innamorarsi di qualcuno… nell’arco di un episodio! Ma per Reinette passa una vita intera (e questo, a chi è pari con la visione degli episodi UK, ricorderà sicuramente un’altra cosa… che Moffat ha apertamente riconosciuto: “ho plagiato me stesso!”.)
Viene anche introdotto nella serie il mistero del nome del Dottore… perché non lo rivela a nessuno? Ci sarà qualcosa sotto. Peccato che difficilmente scopriremo mai cosa, anche se il mistero verrà affrontato nuovamente.

Ci sarebbe anche un angolo della pettegola relativo a questo episodio, ma non ve lo diciamo!

In replica .

Nella gallery trovate alcune immagini dell’episodio.

Flattr this!

5 commenti su “2×04 – The Girl in the Fireplace”

  1. Concordo in pieno col commento sull’oscenità della traduzione del titolo in italiano. Non è la prima volta e suppongo non sarà l’ultima. Purtroppo.

    1. Proporrei una petizione per lasciare intatti i titoli di qualsiasi cosa, film, telefilm, sit com e quant’altro in lingua inglese, mi sembra irrispettoso non tradurre alla lettera e inventare di sana pianta titoli che con l’originale hanno poco a che fare, e poi licenziare tutti gli pseudo traduttori…

      1. Infatti,sono daccordo,non tanto arrivare a lasciarli in lingua originale (cosa che in realtà sarebbe meravigliosa) perchè credo che non lo farebbero,ma quanto meno tradurre letteralmente…si potrebbe anche fare 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.